Home / Cronaca / Furto in un tabacchino: malviventi sorpresi dai carabinieri
Furto in un tabacchino: malviventi sorpresi dai carabinieri

Furto in un tabacchino: malviventi sorpresi dai carabinieri

Ieri i carabinieri della stazione di Mirto hanno arrestato, in flagranza di reato, il 33enne palermitano Vincenzo Fasone, responsabile di furto aggravato in concorso e ricettazione.

L’uomo, nelle prime ore del mattino, dopo aver forzato la saracinesca, si introduceva, insieme a due complici, anch’essi travisati, all’interno di un bar tabacchi di via Umberto.

I tre malviventi, dopo aver manomesso il sistema di allarme ed aver asportato articoli vari per un valore di circa 20.000 euro, si davano alla fuga a bordo di un’autovettura Audi A4, rubata a Marsala (TP) nel dicembre 2016. Le immediate ricerche condotte dai carabinieri della Compagnia Sant’Agata di Militello, consentivano di intercettare l’auto con a bordo i fuggitivi che, alla vista dei militari, abbandonavano il mezzo dileguandosi a piedi nelle impervie campagne circostanti.

Gli operanti riuscivano a bloccare il Fasone, mentre gli altri due soggetti, approfittando della folta vegetazione, facevano perdere le proprie tracce. Tutta la refurtiva, stipata in grossi sacchi neri, veniva recuperata e restituita al legittimo proprietario, mentre l’attrezzatura da scasso e l’auto rubata sono state poste sotto sequestro. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Barcellona P.G. a disposizione dell’autorità giudiziaria di Patti. Continuano le indagini sui due complici.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su