Home / Cronaca / Taormina, controllo dei territorio: due arresti e tre denunce
Taormina, controllo dei territorio: due arresti e tre denunce

Taormina, controllo dei territorio: due arresti e tre denunce

I carabinieri della compagnia di Taormina nell’ambito di un massiccio servizio di controllo del territorio a Giardini Naxos, Letojanni, Taormina e Sant’Alessio Siculo che ha visto impegnati oltre 30 militari e numerose macchine con colori d’istituto ed in tinta civile, hanno arrestato un cittadino italiano, classe ‘93 per detenzione ai fini di spaccio di marijuana. Il giovane pusher che già da tempo era attenzionato e pedinato è stato bloccato alle prime luci dell’alba.

I carabinieri lo hanno sottoposto a perquisizione personale e domiciliare. In casa sono stati ritrovati circa 700 grammi di marijuana, 3 grammi di cocaina, 50 dosi di marijuana confezionate e pronte per essere immesse sul mercato illegale, un grinder, e 3 bilancini di precisione.

Nel corso del servizio sono stati inoltre controllati, presso le rispettive abitazioni, soggetti sottoposti agli arresti domiciliari e tutti coloro sottoposti a misure di prevenzione. L’attività di controllo ha permesso di trarre in arresto, per evasione dagli arresti domiciliari, un soggetto sorpreso in pieno centro e non nella propria abitazione, in violazione delle prescrizioni imposte della autorità giudiziaria competente.

A Santa Teresa di Riva, i carabinieri della locale stazione deferivano, in stato di libertà, tre soggetti tutti minori resisi responsabili di furto perpetrato all’interno di un luogo di culto.

Numerosi i controlli dei militari inoltre nella piccola frazione Mazzarò del comune di Taormina e più precisamente nella nota località “Isola-bella”. In quel contesto i militari effettuavano numerosi controlli in materia di leggi e reati marittimi, elevando diverse sanzioni amministrative.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi obbligatori sono contrassegnati con un *

*

Torna su