Home / Società / Sanità / Elezioni Ordine dei Medici: ecco la lista “Alternativa”
Elezioni Ordine dei Medici: ecco la lista “Alternativa”

Elezioni Ordine dei Medici: ecco la lista “Alternativa”

Il 22, 23 e 24 settembre, si voterà per il rinnovo del consiglio dell’Ordini dei Medici di Messina. Per più di vent’anni, i medici messinesi non hanno avuto opzioni di scelta. E’ proprio per questo che il dr. Giovanni Caminiti, assieme ad altri 14 colleghi, ha proposto un’alternativa. Quest’ultimo è proprio il nome della lista che è stata presentata: “Per tanto tempo non abbiamo avuto delle opzioni. Le elezioni erano, in pratica, la riconferma del Consiglio uscente con qualche piccola modifica decisa all’interno del Consiglio stesso. Abbiamo pensato che quest’anno si potesse reintrodurre un momento di democratica dialettica proponendo un’alternativa. Negli altri ordini professionali è cosa che accade comunemente”.

Tra le candidature non figurano odontoiatri né figure per il Collegio dei Revisori dei Conti.

“Ci siamo impegnati a dare un’alternativa ai medici. Se gli odontoiatri avessero voluto un’alternativa avrebbero dovuto crearla loro stessi. Siamo due categorie gemelle ma con tipicità e caratteristiche diverse. Non tocca a noi entrare nel merito delle scelte. Per quanto riguarda i Revisori dei Conti: la loro funzione è puramente tecnica e di controllo sule attività contabili. Mi auguro che non ci sia nulla da dover verificare nei conti del nostro ordine, né per il passato né per il futuro. Chi vuole controllare controlli. E se saremo noi a dovere gestire i conti, ben venga che siano colleghi non designati da noi a poter verificare”.

La lista vostra avversaria porta nel suo nome un’indicazione per la prossima presidenza dell’Ordine. Chi è il vostro candidato come presidente?

“L’ incarico di Presidente, come gli altri. verranno assegnati dal consiglio eletto. Noi quindici ci riteniamo tutti candidati alla pari. Quando i colleghi ci avranno designati a rappresentarli in consiglio si vedrà chi verrà ritenuto più idoneo a ricoprire sia l’incarico di Presidente che tutti gli altri. Abbiamo pensato che non dare indicazioni sulle cariche sia un segno di serena umiltà di ciascuno ed un fattore di maggiore coesione del gruppo. Consapevoli, peraltro, del fatto che non sarà il numero delle preferenze a dare indicazioni sugli incarichi ma solo le attitudini, la disponibilità e la possibilità di ciascuno nell’impegnarsi a dare quello che i colleghi ci chiedono. Siamo tutti concordi sul fatto che per svolgere appropriatamente il proprio compito non basterà essere i più simpatici o i più supportati; bisogna avere attitudine e capacità. E queste valutazioni le faremo alla fine di questa entusiasmante prova alla quale ci siamo sottoposti”.

E il programma?

“Abbiamo in candidatura sei donne e nove uomini, operativi in tutta la provincia e con le più svariate professionalità perché intendiamo occuparci delle problematiche di pertinenza ordinistica di tutte le categorie e di tutto il territorio. Abbiamo fissato 12 punti di interesse più specifici elencati nella nostra pagina Facebook “Alternativa per il rinnovo del consiglio dell’Ordine dei Medici di Messina” insieme a notizie, articoli, profili di candidati ed altro ancora”.

A proposito di conti: pare che il costo per i medici messinesi sia uno tra i più alti d’Italia. Che ne pensa?

“Ritengo che bisogna mettere in essere tutti i correttivi possibili per ridurre i costi di gestione e quindi le quote. Particolare attenzione andrà dedicata a chi, come i più giovani ed i più anziani sono, teoricamente, a più basso reddito. Le quote dovranno essere uguali per tutti, così vuole la norma, ma potranno essere studiati correttivi o bonus che possano avvantaggiare i colleghi in questione”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi obbligatori sono contrassegnati con un *

*

Torna su