Home / Cronaca / Operazione Tekno al CAS: coinvolto anche Antonino Gazzara
Operazione Tekno al CAS: coinvolto anche Antonino Gazzara

Operazione Tekno al CAS: coinvolto anche Antonino Gazzara

Si è chiusa la terza fase dell’operazione Tekno della DIA di Messina sugli incentivi progettuali al CAS, il Consorzio per le Autostrade Siciliane, che lo scorso aprile ha rivelato un vero e proprio sistema di “mazzette” interne.

Gli indagati sono in tutto 58: tra loro figura anche l’ex commissario straordinario del Cas, Antonino Gazzara. Secondo quanto è emerso dall’inchiesta, Gazzara è accusato di omessa denuncia di reato da parte di pubblico ufficiale.

Si tratta dell’indagine sugli incentivi progettuali elargiti al Cas scoppiata sei mesi fa quando furono sospesi dalle funzioni sei tra dirigenti e dipendenti del Cas. Dalle indagini svolte dalla DIA sarebbe emerso un sistema di ripartizione delle somme destinate a incentivare la progettualità tra un ristretto numero di dirigenti e funzionari.

Al centro dell’indagine la sottoscrizione di decreti di liquidazione di incentivi progettuali con i quali in relazione all’anno 2012 sarebbe stata liquidata la somma di 547 mila euro mentre relativamente all’anno 2013 una somma complessiva di 841 mila euro.

Tra gli altri reati contestati, oltre a truffa e falso, ora sugli indagati pende anche l’accusa di peculato aggravato.

Il procedimento giudiziario avrà inizio a gennaio 2018.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi obbligatori sono contrassegnati con un *

*

Torna su