Home / Cronaca / Impianti di riscaldamento nelle scuole: Gioveni chiede chiarimenti
Impianti di riscaldamento nelle scuole: Gioveni chiede chiarimenti

Impianti di riscaldamento nelle scuole: Gioveni chiede chiarimenti

Il consigliere Gioveni, in una nota, interroga l’Amministrazione al fine di conoscere lo stato dei controlli relativi agli impianti di riscaldamento delle strutture scolastiche cittadine.

Al fine di evitare il ripetersi delle autentiche vergogne occorse nelle ultime 2 stagioni scolastiche a causa dei cronici disservizi e degli enormi disagi vissuti dagli alunni, oltre che da tutto il personale scolastico, in tema di riscaldamenti nei plessi, lo scrivente aveva inteso conoscere il modus operandi dei Dipartimenti competenti sulle verifiche agli impianti esistenti, visto l’approssimarsi delle rigide temperature invernali”.

Il Consigliere comunale ricorda anche precedenti disservizi in materia che si costituiscono come terreno di coltura per le preoccupazioni odierne.

Non occorre grande memoria, per riportare alcuni eclatanti esempi di incresciosi disservizi come il mancato acquisto del gasolio per gli impianti (che forse ne rappresenta l’emblema), ma anche le mancate verifiche ad altri impianti o la mancanza di pezzi delle caldaie”.

Gioveni, inoltre, prosegue descrivendo un quadro al quale purtroppo buona parte della cittadinanza ha dovuto fare l’abitudine: “né tanto meno occorrerebbe elencare tutte le scuole in cui nella scorsa stagione scolastica i bambini sono stati costretti a rimanere nelle aule gelate con cappotti e giubbotti o, nella migliore delle ipotesi, con qualche stufa elettrica acquistata a spese degli stessi genitori o insegnanti”.

Intendo quindi – asserisce Gioveni a conclusione della sua interrogazione – dare per scontato che per questo anno scolastico ci si sia adoperati, sulla scorta degli errori passati, ad eseguire una necessaria e adeguata programmazione per garantire un ottimale servizio”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su