Home / Cronaca / Revocati domiciliari per Cateno De Luca
Revocati domiciliari per Cateno De Luca

Revocati domiciliari per Cateno De Luca

Questa mattina il gip del tribunale di Messina De Rose ha disposto la revoca degli arresti domiciliari per il neo deputato all’Ars Cateno De Luca.

La misura cautelare era scattata nei confronti di De Luca per presunta associazione a delinquere finalizzata alla realizzazione di una rilevante evasione fiscale (di circa 1 milione 750 mila euro, ndr), ed è stata sostituita adesso da una misura “interdittiva”, consistente nel divieto di esercizio di posizioni apicali negli enti coinvolti nell’inchiesta.

Il deputato ha prontamente commentato l’accaduto su Facebook, abitudine che nei giorni scorsi gli era costata un inasprimento della misura cautelare a cui era sottoposto, consistente nel divieto di comunicare con l’esterno.

“Affanculo tutte le forme di mafia compresa quella giudiziaria!”, titola il post di De Luca.
Ho bisogno di qualche giorno, – commenta il deputato – stiamo denunziando tutti: per falso in atto giudiziario, per infedele patrocinio, per calunnia. Ce n’è per tutti. Ho bisogno di stare concentrato con i miei avvocati per completare il lavoro. Poi faremo una conferenza stampa e ricominceremo la nostra attività politica

Abbiamo un conto aperto – conclude l’esponente dell’UDC – con alcuni personaggi del tribunale di Messina e noi non stiamo assolutamente con capo chino. Noi denunciamo qualunque tipo di mafia, anche quella giudiziaria. Lo ribadisco andremo avanti con forza

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su