Home / Cronaca / Diede fuoco alla fidanzata Ylenia: condannato a 12 anni Alessio Mantineo
Diede fuoco alla fidanzata Ylenia: condannato a 12 anni Alessio Mantineo

Diede fuoco alla fidanzata Ylenia: condannato a 12 anni Alessio Mantineo

È di oggi la notizia della conclusione del processo, celebrato con rito abbreviato, a carico di Alessio Mantineo, accusato di “tentato omicidio aggravato” per aver cosparso di benzina la fidanzata, Ylenia Bonavera, dandole poi fuoco, nella notte tra il 7 e l’8 gennaio scorso. La pena è a 12 anni di reclusione.

Richiesta inizialmente una condanna a 10 anni per il reato contestato, il GUP Salvatore Mastroeni ha comunque deciso per una “pena piena”, aggiungendo altri due anni alla richiesta dell’accusa.

A rendere inequivocabile la posizione di Mantineo, nonostante la vittima (dopo alcune dichiarazioni ufficiose che sembrerebbe fossero orientate nel senso opposto) lo abbia sempre difeso, diverse testimonianze, ma soprattutto il video di una stazione di servizio della zona sud di Messina.

Le riprese mostrano infatti il giovane che, dopo aver acquistato un pacchetto di sigarette, si fa consegnare una bottiglia di plastica vuota per poi riempirla con un euro di benzina presso il distributore. In proposito la difesa ha sostenuto che la benzina servisse per il motorino rimasto senza.

L’avvocato difensore, Salvatore Silvestro, ha commentato così la sentenza: “Ha retto l’ipotesi accusatoria speravamo in una sentenza di assoluzione o comunque in una riqualificazione della condotta in lesioni gravi, verificheremo nei successivi gradi di appello”.

Penso che sia una sentenza giusta – ha invece commentato Anna Giorgio, madre di Ylenia – perché mia figlia è viva, sono soddisfatta

Seguici e condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi obbligatori sono contrassegnati con un *

*

Torna su