Home / Cronaca / Giovane arrestato dai Carabinieri per lesioni e resistenza
Giovane arrestato dai Carabinieri per lesioni e resistenza

Giovane arrestato dai Carabinieri per lesioni e resistenza

La scorsa notte, a Gioiosa Marea, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato in flagranza del reato di lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale il 20enne R.M..

In particolare, nel corso dei festeggiamenti carnevaleschi, il giovane, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuto all’abuso di sostanze alcoliche, ha molestato verbalmente una giovane donna, per poi scagliarsi con calci e pugni contro un privato cittadino presente alla manifestazione ed intervenuto per difenderla, procurandogli fortunatamente solo lievi lesioni.

I Carabinieri, impegnati in un servizio finalizzato a presidiare il regolare svolgimento dei festeggiamenti, sono prontamente intervenuti bloccando l’individuo ed identificandolo.

All’atto del controllo da parte dei militari dell’Arma, tuttavia, il soggetto in stato di agitazione non ha desistito dalla propria condotta, rifiutandosi di fornire le proprie generalità ed inveendo contro i militari con offese e minacce.

Immediatamente tratto in arresto, dopo le formalità di rito, il giovane è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Nella odierna mattinata, lo stesso, è stato tradotto presso il Tribunale di Patti per la celebrazione del rito per direttissima, al termine del quale il GIP, dopo aver convalidato l’arresto, ne ha disposto la sottoposizione alla misura cautelare dell’obbligo di dimora.

Proseguono dunque le attività dell’Arma finalizzate a garantire il regolare e tranquillo svolgimento dei festeggiamenti carnevaleschi in atto in questi giorni, prevenendo qualsiasi forma di disordine e vigilando, in modo particolare, sull’abuso di sostanze alcoliche da parte dei più giovani.

Si rammenta, a tal proposito, che pochi giorni fa, i militari della Stazione di Ficarra avevano arrestato tre giovani per i reati di lesioni personali scaturite da una violenta rissa dovuta sempre all’abuso smodato di alcolici.

Anche in quell’occasione, l’intervento dei carabinieri aveva ripristinato l’ordine ed evitato che la situazione potesse degenerare con ulteriori e peggiori conseguenze.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su