Home / Cronaca / Messa in sicurezza della strada di collegamento S. Michele-Portella Castanea, soddisfazione del consigliere Pagano
Messa in sicurezza della strada di collegamento S. Michele-Portella Castanea, soddisfazione del consigliere Pagano

Messa in sicurezza della strada di collegamento S. Michele-Portella Castanea, soddisfazione del consigliere Pagano

Sono in fase di completamento i lavori di messa in sicurezza della strada di collegamento tra il Villaggio di S. Michele e Portella Castanea.

Il rifacimento di questa importante arteria stradale è stato possibile grazie ad un emendamento presentato dal consigliere Francesco Pagano, votato favorevolmente dal Consiglio Comunale, che ha confermato l’utilizzo di parte dei fondi TASI per la messa in sicurezza di questa importante arteria, che collega i villaggi di Castanea, le Masse, Salice e Spartà al centro cittadino.

La valorizzazione del nostro territorio si manifesta, anche con modesti interventi quali la sistemazione di una bretella stradale così importante per i residenti dei villaggi della zona nord, che la percorrono giornalmente, e grazie a questo intervento, con maggiore sicurezza.

Gli interventi di manutenzione nei tratti più pericolosi e dissestati hanno riguardato il rifacimento di porzioni di manto stradale; l’installazione di guardrail per tutta la bretella stradale; la scerbatura di piante ed arbusti che invadevano la sede stradale, creando serio pericolo per tutti fruitori della bretella stessa.

Il risultato di una viabilità migliorata e più sicura per i cittadini, che oggi sembrerebbe scontato, è stato possibile per l’impegno personale del consigliere Pagano e la sinergia con i Dipartimenti del Comune, che più volte sollecitati dallo stesso, hanno permesso la realizzazione dei lavori di manutenzione del tratto stradale.

Il consigliere ha ringraziato il Dipartimento Manutenzione Strade: “Le risorse destinate allo stesso sono irrisorie per le problematiche in carico alla rete viaria cittadina, peraltro per una città che per estensione si pone al terzo posto in Italia”.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su