Home / Meteo e Ambiente / Ambiente / Invasioni digitali 2018: “invadere” i luoghi simbolo del nostro patrimonio per farli conoscere tramite il web
Invasioni digitali 2018: “invadere” i luoghi simbolo del nostro patrimonio per farli conoscere tramite il web

Invasioni digitali 2018: “invadere” i luoghi simbolo del nostro patrimonio per farli conoscere tramite il web

Martedì 17, alle ore 10:30, nella sala Ovale di Palazzo Zanca, sarà presentata la settima edizione di “Dieci, Cento, Mille rapaci sul tuo orizzonte – La magia dello Stretto di Messina”.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus, si svolgerà domenica 22, dalle 9:30 alle 11:30, nel piazzale del Santuario di Dinnammare ed è inserita tra gli appuntamenti delle “Invasioni digitali 2018”.

Invadere un museo, un sito archeologico, un centro storico, condividendo l’esperienza attraverso i social network: da questa semplice idea nascono le InvasioniDigitali.
I luoghi del patrimonio culturale invasi da chiunque voglia far conoscere e valorizzare la bellezza del proprio Paese.

Armati di smartphone, macchine fotografiche e videocamere per condividere la propria passione e far conoscere, attraverso il web, il nostro immenso patrimonio.
Uno urban game utile a fornire una visione differente e collettivamente costruita dei luoghi della cultura, regalando loro nuova vita.

Quattro gli appuntamenti previsti a Messina e nel territorio della Città Metropolitana: oltre alla settima edizione di “10 100 1000 rapaci sul Tuo orizzonte – La magia dello stretto di Messina”, sono in programma le “invasioni digitali” di S. Stefano Medio (domenica 22, dalle ore 16), del Giardino della Farfalle nella Foresta di Camaro (sabato 28, dalle 9) e della Mostra Insecta nel Palazzo Landro Scalisi a Floresta (domenica 29, dalle 9).

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su