Home / Politica / Comune / Risultati amministrative 2018, Messina: ballottaggio Bramanti-De Luca
Risultati amministrative 2018, Messina: ballottaggio Bramanti-De Luca

Risultati amministrative 2018, Messina: ballottaggio Bramanti-De Luca

Si è votato per le amministrative 2018 in ben 138 Comuni siciliani. Nella fascia ionica, sono andate alle urne le città metropolitane di Catania e Messina (capoluogo siciliano in cui si votato di più, con 254 sezioni) e i liberi consorzi di Siracusa e Ragusa.

Alle ore 00:50, nella città dello Stretto, erano soltanto 3 (su 254) le sezioni scrutinate; non era possibile fornire un dato. In alcuni seggi, fino a mezzanotte si votava ancora. Fuori il dem Antonio Saitta e il grillino Gaetano Sciacca.

Bocciato l’uscente, Renato Accorinti. Ballottaggio, tra due settimane, Bramanti (28,76%) e lista civica del deputato regionale De Luca (19,34%). Male i 5 Stelle. Si classificano ultimi al suffragio, Pippo Trischitta (1,18% e 869 voti per Messina Splendida – 0,19% e 142 voti per Noi per Messina) ed Emilia Barrile (4,14% e 3049 preferenze).

Si è votato anche a Taormina, dove si festeggia il trionfo del Prof.Mario Bolognari con 2741 voti ed il 43,54% delle preferenze espresse; Salvo Cilona voti 2186 (34,73%); Eddy Tronchet 1368  con il 21,73%. Bolognari, che era già stato sindaco dal 1993 al 2002, chiedendo alla moglie di avvicinarsi a lui, ha affermato: “Se alla mia veneranda età mi sono rimesso in gioco, è grazie a lei”.

Vince, a Furci Siculo, Matteo Francilia con 1345 preferenze; subito dopo, l’avv.Francesco Rigano (capogruppo di minoranza uscente) con 905 voti. Sono 440 i voti che segnano lo stacco tra i due candidati.

In provincia di Enna, ad Assoro, predomina Antonio Licciardo (lista “Impegno comune per Assoro”) con il 60, 82% delle preferenze espresse; le amministrative 2013 avevano visto prevalere Giuseppe Bertini.

Salvo Pogliese è il nuovo sindaco di Catania. “Sono assolutamente felice e orgoglioso del risultato, spero di essere all’altezza. – dice il neo eletto – Ho abbandonato una posizione molto vantaggiosa a Bruxelles, i catanesi hanno premiato questa scelta d’amore per la mia città.”

Si riconferma, a Modica, Ignazio Abbate con il 64% e 11mila 896 consensi. Comiso vede ballottagio tra il pieddino, nonché sindaco uscente, Filippo Spataro e Maria Rita Schembari del centrodestra; fuori l’ex deputato Giuseppe Digiacomo.

A Trapani
, città reduce dalle elezioni ‘flop’ del 2017, vince al 1° turno il dem Giacomo Tranchida (sostenuto da tutto il centrosinistra).

Certa, a Pantelleria, l’elezione del Vincenzo Campo (candidato M5s).

Ragusa: duello tra il civico Giuseppe Cassì (candidato sostenuto anche da Fratelli d’Italia) e il grillino Antonio Tringali (assistito da Di Maio). Piccitto non si è ricandidato.

A Siracusa, trionfo del centrodestra
con Paolo Ezechia Reale, che andrà al ballottaggio con Francesco Italia, vicesindaco di Giancarlo Garozzo. Fuori Silvia Russoniello (M5S) e Fabio Moschella (candidato sindaco del PD).

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su