Home / Cultura / Saponara, “Friscalettando” fra arte e tradizione
Saponara, “Friscalettando” fra arte e tradizione

Saponara, “Friscalettando” fra arte e tradizione

Il Friscalettando arriva alla sua VII Edizione e, per la terza volta, approda nella provincia messinese. Il Comune di Saponara ospiterà il raduno, sabato 23 Giugno, con il patrocinio del comune, con in testa il sindaco Fabio Vinci e il vice sindaco, con delega alle attività culturali, Nicola Bertino.Ritorna dopo uno stop di 2 anni ad organizzare in prima persona Salvo Trimarchi, friscalettaro messinese, con tutto il direttivo del raduno.

I partecipanti alla tavola rotonda che si terrà nell’aula consiliare di Saponara sarà Presieduta da Sergio Bonanzinga, Prof. di etnomusicologia e antropologia della musica dell’università degli studi di Palermo e coordinata da Grazia Magazzù Dott.ssa etnomusicologa. I relatori saranno: Giuseppe Giordano Dott Etnomusicologo dell’Università di Palermo; Pinello Drago – Musicista/costruttore di strumenti musicali agropastorali, Sebastiano Nanè – polistrumentista appassionato di musica e strumenti popolari e cofondatore del Friscalettando, Maria Cristina Caruso – dott.ssa etnomusicologa autrice del libro sulle tradizioni musicali di Saponara dal titolo “Canzuni e Capuàni. Repertori vocali femminili a Saponara”, Ugo Venuti – studioso e interprete della tradizione musicale e coreutica locale, presidente del gruppo folk Il Melograno che quest’anno festeggia i 40 anni di attività.

Il pomeriggio ci sarà il corteo festoso lungo le viuzze di Saponara, a seguire lo spettacolo sul palco allestito in Piazza Matricecon la consegna degli attestati di partecipazione. I friscalettari si esibiranno uno alla volta accompagnati dall’orchestrina estemporanea friscalettando coordinata dal gruppo “I Cabbunari di Saponara”. A presentare Angelo Salvatore Daddelli e Gaspare Bertino.

Friscalettando è un termine coniato da un gruppo nato per caso su un social network, per indicare un raduno itinerante di musicanti siculi suonatori del cosiddetto friscaletto, ma anche volto a tutti coloro i quali amano le tradizioni musicali popolari, come musici di tamburello, marranzano, zampogna, fisarmonica ed oltre.

È un’occasione che riesce a far assemblare musica, passioni, arte ed emozioni in un excursus di un giorno che prevede di creare incontri, nuove amicizie, confronti ed arricchire ogni singolo musicista dal più giovane poco esperto al più anziano professionista. Insieme, ogni anno, ci si ritrova per discutere e dilettarsi a suonare con puro divertimento, altresì cercando di divulgare sempre più la cultura siciliana su tutto ciò che concerne il friscaletto e far scoprire a chiunque si voglia avvicinare a detto strumento di canna.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su