Home / Sport / Calcio / ACR Messina dice no a 3,2 milioni euro, no ad indennizzo: nessuna offerta è valida
ACR Messina dice no a 3,2 milioni euro, no ad indennizzo: nessuna offerta è valida

ACR Messina dice no a 3,2 milioni euro, no ad indennizzo: nessuna offerta è valida

Rigettata la proposta proveniente dal Friuli Venezia Giulia; ambasciatore incaricato Gianfranco Pensavalli (giornalista).

L’offerta di acquisto è pervenuta a mezzo posta elettronica a Giovanni Giliberto, incaricato delle vendita.

Accettando, Pietro Sciotto (Presidente del Messina calcio), per gli oneri sostenuti, avrebbe ricevuto dagli imprenditori friulani un indennizzo pari ad euro 115 mila.

Il gruppo “era composto da nove soci, – informa la nota stampa – tutti con esperienze specifiche in A, C, D ed Eccellenza in Veneto e Friuli.” Obiettivo: “un investimento di circa 3,2 milioni di euro nel prossimo triennio.”

Questo il motivo della mancata accettazione: “incongruità della somma offerta, non allineata con i valori economico e patrimoniali della società ACR Messina SSD.”

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su