Home / Cultura / Uno spettacolo per la VITA a Marina di Patti
Uno spettacolo per la VITA a Marina di Patti

Uno spettacolo per la VITA a Marina di Patti

Appuntamento con la 62ª edizione del Tindari Festival, l’evento organizzato da ANCORS con il gran finale sul palco la guest star Mogol.

Temi della serata la sicurezza e la prevenzione, che faranno da sfondo in una splendida cornice della costa siciliana. È sul piazzale Alioto del lungomare di Marina di Patti che una tavola rotonda, uno spettacolo e un concerto serale con la partecipazione di Mogol offrono alla platea presente spunti e approfondimenti sul tema dell’informazione e dello sviluppo della cultura della prevenzione.

La serata, organizzata da ANCORS, Associazione Nazionale Consulenti e Responsabili della Sicurezza sul Lavoro, inaugura la 62esima edizione del Tindari Festival e si inserisce nell’ambito del progetto “Sicura-Mente”, nato dalla collaborazione siglata lo scorso gennaio tra INAIL – Direzione Centrale Prevenzione e ANCORS. L’appuntamento, inizialmente previsto presso l’antico teatro greco di Tindari è stato spostato di pochi kilometri per consentire un migliore afflusso degli spettatori, con inizio alle ore 20.00 di martedì 31 luglio apre con la tavola rotonda Sicura-Mente, La Sicurezza senza Limiti e Confini per proseguire con le perfomance teatrali di Juri PIRODDI, Maria SANNINO e Carmine DE ROSA e culminare con il concerto Senza Limiti e Confini che vede sul palco Giulio Rapetti, in arte Mogol il paroliere dei parolieri, il poeta assoluto della musica italiana e storico autore dei testi di Lucio Battisti, assieme ai cantanti Ugo Mazzei e Sara RICCIARDI.

“Diffondere la cultura della sicurezza – ha dichiarato il Presidente ANCORS, Luigi FERRARA – oggi rappresenta uno dei temi più importanti da seguire. Nel nostro Paese, infatti, ogni giorno 3 persone perdono la vita sul posto di lavoro e altre 9 muoiono sulle strade, spesso, nel percorso casa-lavoro. E’ necessario – aggiunge – creare una diversa sensibilità culturale delle persone in tema di sicurezza non solo in ambito lavorativo, ma anche a casa, a scuola, sulle strade. Avere con noi un grande artista come Mogol affiancato da Ugo Mazzei e Sara Ricciardi che cantano la prevenzione senza limiti e confini ci permette di lasciare non solo il ricordo di una sera, ma una diversa percezione della salute e della sicurezza così da poter contribuire a far scrivere la parola fine su tutte quelle notizie di cronaca che ancora oggi, purtroppo, creano indignazione.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su