Home / Cultura / Cena in bianco da sogno a Santa Lucia del Mela
Cena in bianco da sogno a Santa Lucia del Mela

Cena in bianco da sogno a Santa Lucia del Mela

Si è svolta a Santa Lucia del Mela la prima edizione della cena in bianco. La location dell’evento ha entusiasmato tutti i partecipanti: il chiostro della Chiesa del Sacro Cuore, luogo del cuore dei luciesi e che affascina da sempre ogni visitatore.

Così come prevede il format ufficiale, i partecipanti vestiti rigorosamente di bianco, hanno portato tutto da casa: tavoli, sedie, pietanze, stoviglie in ceramica, bicchieri di vetro, apparecchiando e imbandendo la propria tavola con amici, familiari, colleghi, nonni e bambini. Hanno così vissuto l’emozione di una cena tutti insieme, all’insegna delle cinque E: etica, estetica, ecologia, educazione, eleganza. L’ambiente è stato finemente adornato con fiori, cestini, candele, nastri, composizioni create ad arte, dai volenterosi e operosi organizzatori, per questo favoloso evento. Sulle incantevoli note del violino del Maestro Giovanni Sangiovanni, i commensali hanno potuto vivere una serata da favola, in cui non solo hanno celebrato la tradizione italiana a tavola ma hanno soprattutto sorriso, condiviso, ballato, vissuto momenti carichi di emozioni che resteranno nella memoria e promuoveranno l’immagine della città. Alla fine della serata ognuno ha sparecchiato e portato via tutti i rifiuti, lasciando nell’aria solo la magia della cena da sogno appena vissuta.

Ma come nasce il fortunato format della Cena in bianco? In realtà è stata una signora torinese nel 2012 ad organizzare la prima cena in bianco della storia, senza immaginare che la sua idea si sarebbe trasformata in un fenomeno di successo tanto da divenire un marchio registrato. L’intento della cena in bianco è quello di valorizzare un luogo della città in un’atmosfera di incontro, condivisione ed attenzione all’altro.

E alla luce del grande successo ottenuto dalla prima Cena in bianco a S. Lucia del Mela non possiamo che attendere la prossima edizione.

 

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su