Home / Cronaca / Barcellona Pozzo di Gotto, controlli alla movida notturna: 10 denunce
Barcellona Pozzo di Gotto, controlli alla movida notturna: 10 denunce

Barcellona Pozzo di Gotto, controlli alla movida notturna: 10 denunce

I militari della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, a conclusione di un servizio coordinato di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione del fenomeno della guida sotto l’effetto di alcool e droga, ed effettuato nei luoghi della movida notturna presenti nella zona balneare di Barcellona, in zona Calderà e Spinesante, hanno deferito in stato di libertà 10 persone: 1 per ricettazione, 1 per detenzione abusiva di polvere da sparo, 2 per guida senza patente, 1 persona per spaccio di sostanze stupefacenti, 1 per inosservanza alle prescrizioni della sorveglianza speciale, 2 in concorso per falsità in scrittura privata e 2 automobilisti per guida in stato di ebbrezza.

Il dispositivo di controllo ha visto coinvolti particolarmente diversi equipaggi dell’Aliquota Radiomobile con il supporto delle pattuglie delle Stazioni di Santa Lucia del Mela, Terme Vigliatore, Falcone e Castroreale.
I controlli sono stati effettuati nei pressi dei locali e dei luoghi di aggregazione presenti sul lungomare di Barcellona, al fine di prevenire e reprimere fenomeni come la guida sotto l’effetto si sostanze alcoliche e psicotrope e la diffusione di sostanze stupefacenti.
I militari dell’Aliquota Radiomobile, infatti, hanno svolto controlli sugli automobilisti in uscita dai locali serali e notturni mediante l’utilizzo dell’etilometro. Due conducenti sono stati deferiti in stato di libertà e altrettanti segnalati per guida in stato di ebbrezza con contestuale ritiro della patente di guida.
Sono stati disposti mirati servizi preventivi alla diffusione delle sostanze psicotrope nei luoghi di maggiore ritrovo, tanto che il bilancio è di 5 persone segnalate al Prefetto di Messina per uso personale di sostanze stupefacenti.
Il dispositivo, ben articolato, sia con gli equipaggi dell’Aliquota Radiomobile che delle dipendenti Stazioni, ha permesso di svolgere mirati ed accurati controlli alla circolazione stradale, passando al setaccio i veicoli in transito, molti dei quali sono stati riscontrati privi della prevista copertura assicurativa.
Infatti, sono stati sottoposti a fermo e sequestro amministrativo ben 5 veicoli, in quanto sprovvisti dell’assicurazione obbligatoria ed altri 3 poiché privi della prevista revisione periodica.
Sottoposti a fermo amministrativo 10 ciclomotori in quanto i conducenti sono stati sorpresi circolare senza l’uso del casco protettivo.
Tra l’altro, il controllo alla circolazione stradale ha consentito di deferire in stato di libertà due automobilisti per guida senza patente, per aver reiterato la medesima violazione nel biennio.
Inoltre, l’azione di controllo del territorio ha consentito di deferire in stato di libertà due automobilisti per aver esibito un certificato assicurativo contraffatto.
Controlli mirati anche nei confronti dei soggetti sottoposte a misure limitative della libertà personale e della sorveglianza speciale, tanto che un soggetto è stato deferito per inosservanza alle prescrizioni imposte dalla sorveglianza cui risulta sottoposto.
Il servizio ha permesso di controllare 163 persone e 72 veicoli.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su