Home / Cultura / Trionfo del coro siciliano in Cina: tour tra Macao e Shangai
Trionfo del coro siciliano in Cina: tour tra Macao e Shangai

Trionfo del coro siciliano in Cina: tour tra Macao e Shangai

Diretto da Francesco Costa, il Coro Lirico Siciliano da anni ormai è divenuto l’Ente Lirico Corale di riferimento per l’Oriente, dando conferma della portata internazionale del complesso corale.

Con la direzione artistica di Giovanna Collica e la presidenza di Alberto Munafò Siragusa, l’Ente vanta blasonati e prestigiosi riconoscimenti come l’Oscar della Lirica – International Opera Awards (edizione 2017).

Il CLS è attualmente protagonista di una produzione d’eccezione de “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, firmato dal regista Grisha Asagaroff con l’accurata direzione del rinomato direttore d’orchestra austriaco Ralf Weikert, direttore storico dell’Opera di Zurigo e del Festival di Salisburgo.

La celeberrima opera donizettiana, nell’allestimento dell’Opera di Zurigo, rappresentata anche al Teatro Alla Scala di Milano, ha inaugurato la 32ma edizione del più importante festival musicale dell’Oriente, il Macao International Music Festival, di cui il Coro Lirico Siciliano è divenuto saldo partner; l’Ente Corale Siciliano è l’unico coro nella trentennale durata del Festival a essere invitato regolarmente.

Protagonisti il disegnatore e pittore italiano, Tullio Pericoli, ed artisti di fama come Alfonso Antoniozzi, Serena Gamberoni, Arturo Chacon Cruz, Alexey Lavrov, Hyesang Park.

Ad impreziosire l’esecuzione musicale, applaudita e apprezzata dal pubblico, facendo registrare ben due sold out, l’eccellente Macao Orchestra.

Il tour continuerà presso il Gran Teatro di Nanchino e di Foshan per un evento, unico e storico, organizzato dalla “We Opera Management” di Hong Kong, che si sta imponendo come la più importante agenzia di produzione in Cina: due grandi opere, simbolo della più avanzata tecnologia architettonica, saranno aperte al pubblico con la Turandot e la Tosca.

Sarà “Turandot” di Giacomo Puccini ad inaugurare il Teatro dell’Opera di Nanchino, uno dei più grandi teatri al mondo e attualmente il più grande in Asia (209 mila metri quadrati).

Il prossimo 12 ottobre, sarà inaugurato il Teatro dell’opera di Foshan, in particolare con la Tosca nell’allestimento caravaggesco del regista di fama internazionale Hugo De Hana.

Un cast d’eccezione arricchirà questi eventi, che passeranno agli annali della storia dell’opera in Cina con Giovanna Casolla, Walter Fraccaro, Piero Giuliacci, Raffaella Angeletti, Carlos Almaguer, Elia Todisco.

Di assoluto prestigio i complessi orchestrali e corali, con la Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli diretta da Pierluigi Marotta e lo stesso Coro Lirico Siciliano.

Ultima tappa del tour cinese 2018 sarà Shanghai, dove la Tosca di Puccini chiuderà il tuor nella “Parigi d’Oriente”.

Il complesso corale vanta, in 10 anni di intensa attività, un cospicuo curriculum dato da opere trasmesse in mondovisione RAI, SKY e nei circuiti cinematografici di tutto il mondo.

Tra i traguardi raggiunti prestigiosi premi e riconoscimenti, medaglie dal Presidente della Repubblica, patrocini dalle più alte cariche dello Stato e collaborazioni con alcuni tra i più importanti direttori d’orchestra, registi e artisti del panorama mondiale.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su