Home / Cultura / Musica e spettatolo / Messina Street Food Fest: la seconda edizione è alle porte
Messina Street Food Fest: la seconda edizione è alle porte

Messina Street Food Fest: la seconda edizione è alle porte

Presentata nella mattinata di oggi, durante una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Zanca, la seconda edizione del “Messina Street Food Fest”, il festival cittadino per riscoprire e promuovere le tradizioni legate al cibo da strada nostrano.

Quest’anno la manifestazione, promossa ed organizzata da Confesercenti Messina in partnership con il Comune, si terrà da giovedì 11 a domenica 14 ottobre.

Diverse le novità previste. Tra queste, l’aumento del numero di operatori, saranno 40 a fronte dei 30 dell’anno scorso, ed il conseguente ampliamento della superficie messa a disposizione per la manifestazione, che quest’anno occuperà entrambi i lati di Piazza Cairoli. Raddoppiato anche il numero dei palchi destinati all’intrattenimento.

Estesa, inoltre, la fascia oraria durante la quale sarà possibile partecipare alla manifestazione. In proposito, il Grande Villaggio Gastronomico sarà aperto dalle 11 alle 18 nella giornata di giovedì, mentre venerdì, sabato e domenica aprirà in una prima fascia oraria che va dalle 11 alle 15, per poi riaprire dalle 18 fino alla tarda serata.

Di particolare rilievo l’inserimento di uno stand dedicato ai cibi senza glutine (assente lo scroso anno) che consentirà a chi soffre di celiachia di potersi godere al pari di chiunque altro quello che, come dimostrato in occasione della precedente edizione, non è solo un evento dedicata al cibo ma rappresenta anche un’opportunità di socializzazione.

Anche quest’anno saranno presenti i tanto apprezzati cooking show, curati dalla food blogger Valeria Zingale, con più di dieci chef che si alterneranno ai fornelli condividendo con gli spettatori i segreti della loro cucina. Per accedere agli spettacoli sarà necessario effettuare una donazione ed il ricavato finale verrà suddiviso tra i tre partner solidali della manifestazione: Centro Nemo Sud, Cirs e l’associazione Autismo Onlus.

Sotto un profilo più strettamente commerciale, invece, indicativo il commento dell’assessore Roberto Vincenzo Trimarchi: “Il cibo da strada valorizza le attività commerciali e artigianali locali, creando inoltre attrattiva nel pubblico. Abbiamo aderito con piacere all’iniziativa di Confesercenti, consapevoli che questa manifestazione produce anche un indotto in termini di partecipazione per i turisti”.

Per degustare le specialità del Villaggio Gastronomico la formula sarà ancora quella del ticket degustazione, che avrà un costo di 3,50 euro per il salato, 2,50 euro per il dolce e 2,50 euro per le bevande. In proposito, da segnalare l’iniziativa di Caronte&Tourist che ha previsto, per chi arriva in città nei giorni della manifestazione, un’apposita bigliettazione che comprende all’interno della tariffa alcuni ticket degustazione.

Alberto Caminiti

Lascia un commento

Torna su