Home / Politica / Comune / De Luca: “Giunta Accorinti vera associazione a delinquere” e lancia la sfida per il 24 novembre
De Luca: “Giunta Accorinti vera associazione a delinquere” e lancia la sfida per il 24 novembre

De Luca: “Giunta Accorinti vera associazione a delinquere” e lancia la sfida per il 24 novembre

A seguito della conferenza stampa tenutasi sabato scorso durante la quale i membri dell’ex giunta Accorinti hanno ulteriormente ribadito la loro posizione sulla situazione economica del Comune di Messina, che secondo questi ultimi si troverebbe in una condizione virtuosa, il sindaco Cateno De Luca, oggi, lancia l’ultima bordata.

La giunta Acconti – si legge sulla sua pagina Facebook – è stata una vera e propria associazione a delinquere finalizzata allo sperpero ed allo scempio del denaro pubblico. Visto che la ex Giunta Accorinti con in testa Guido Signorino continuano a raccontare falsità sul nostro operato li invito ad un pubblico confronto il 24 novembre ore 16:00 Palazzo della Cultura”.

De Luca affronta anche la polemica sorta rispetto alla sua mancata partecipazione alla conferenza di Messinaccomuna di sabato, rispetto alla quale sostiene di non essere riuscito nemmeno a leggere l’invito, poiché arrivato all’ultimo minuto. “Io a differenza loro gli inviti li faccio con congruo anticipo e voglio concedere a tutti il tempo di prepararsi”, scrive oggi il sindaco.

Questo confronto, qualora il guanto di sfida dovesse essere raccolto dall’ex giunta Accorinti, si dovrebbe tenere alla presenza dei presidenti delle partecipate e degli organi di controllo delle partecipate e del comune di Messina, elemento che per De Luca contribuirà a confermare definitivamente e pubblicamente le proprie posizioni sul tema.

Ora mi avete veramente stancato!” si legge a caratteri cubitali a conclusione dell’odierno post del sindaco.
Nell’attesa di una risposta da parte dell’ex giunta Accorinti, dunque, quello che va prefigurandosi è uno scontro acceso e senza esclusine di colpi.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su