Home / Società / Problemi di parcheggio in via Garibaldi: interviene il consigliere Rizzo
Problemi di parcheggio in via Garibaldi: interviene il consigliere Rizzo

Problemi di parcheggio in via Garibaldi: interviene il consigliere Rizzo

Lungo la via Garibaldi, nel tratto che va dalla Prefettura a piazza Castronovo, non esistono aree di sosta o comunque stalli per il parcheggio di auto o ciclomotori. Nella via ci sono numerosi esercizi commerciali e la parte destra della carreggiata è riservata alla corsia preferenziale dei mezzi pubblici.

Il consigliere comunale, Massimo Rizzo, ha inviato un’interrogazione alle istituzioni cittadine, nella quale evidenzia che “a seguito delle modifiche al piano trasporti dell’ATM è stata istituita la cosiddetta linea “Shuttle”, che in astratto prevedrebbe tempi brevi di percorrenza da un capo all’altro della città e quindi, al fine di agevolare la marcia degli autobus, è stata intensificata la presenza della Polizia Municipale impegnata ad elevare contravvenzioni a chiunque sosti, anche per brevissimo lasso temporale, dinanzi agli esercizi commerciali, nonchè ai ciclomotori parcheggiati sul marciapiede per l’inesistenza di appositi stalli”.

“Questa legittima attività repressiva –  continua Rizzo – esercitata nel rispetto della normativa vigente e della segnaletica stradale esistente, lede tuttavia gli interessi economici dei commercianti della zona, in quanto rende di fatto impossibile la sosta ai loro clienti, con gravi ripercussioni per gli operatori di un settore già afflitto da una crisi endemica del commercio”.

Nelle vie limitrofe alla via Garibaldi è assai difficile parcheggiare l’auto in quanto le aree destinate sono in gran parte occupate dai residenti della zona, ferma restando l’impossibilità di parcheggio dei ciclomotori per mancanza degli stalli.

Inoltre, l’attuale corsia preferenziale riservata ai mezzi pubblici, è del tutto inefficace a causa della presenza degli alberi che impediscono l’agevole circolazione degli autobus.

Secondo il consigliere comunale, “la tipologia di una larga maggioranza degli esercizi commerciali presenti nella citata strada è destinata ad utenti cosiddetti di passaggio, i quali hanno necessità di parcheggiare l’auto per un tempo brevissimo sufficiente per acquisti rapidi”,

Proprio per quanto sopra espresso, il consigliere Rizzo chiede se l’Amministrazione voglia procedere alla realizzazione di stalli di sosta breve per le autovetture ed altri riservati ai ciclomotori; se sia possibile realizzare le corsie preferenziali alla sinistra di ogni carreggiata, rendendole promiscue al passaggio contemporaneo di mezzi pubblici e privati, cosi consentendo ai primi una più rapida circolazione; in caso affermativo, nelle more della realizzazione dei necessari interventi, invitare gli agenti della Polizia Municipale ad intervenire solo nei casi di soste di autovetture e ciclomotori prolungate nel tempo o che comunque ostacolino la circolazione stradale, consentendo una sosta breve a limitata a pochi minuti.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su