Home / Sport / Ciclismo / Il consigliere Argento sul Giro di Sicilia “Un’occasione da non farsi sfuggire”
Il consigliere Argento sul Giro di Sicilia “Un’occasione da non farsi sfuggire”

Il consigliere Argento sul Giro di Sicilia “Un’occasione da non farsi sfuggire”

È un’occasione da non farsi sfuggire per nessuna ragione, che avrebbe ricadute positive per tutto il territorio in termini di prestigio, visibilità e promozione, considerando anche che la corsa è inserita già da adesso nel circuito “Ciclismo Cup”, cosa che garantirà un’ampia copertura televisiva da parte della Rai. Per questo chiedo all’Amministrazione comunale se abbia già interloquito con Mauro Vegni di Rcs Sport (il quale ha l’appoggio della Regione), per prevedere la partenza e/o l’arrivo di una tappa nella nostra città, nonché che tipo di garanzie logistico-organizzative siano state fornite agli organizzatori. Messina deve essere grande protagonista in questo evento internazionale“, così il consigliere comunale del M5s Andrea Argento commenta il grande ritorno del “Giro di Sicilia”, competizione sportiva assente dal 1977 che è stata inserita nel calendario dell’Unione Ciclistica Internazionale e che si svolgerà dal 3 al 6 Aprile.

L’Uci – spiega il capogruppo del M5s a Palazzo Zanca – ha assegnato alla corsa la classificazione 2.1, garantendo così alla competizione un importante elenco partenti, con formazione World Tour al via.
L’organizzazione è affidata ad RCS Sport, la stessa del Giro d’Italia, della Milano-Sanremo, Giro di Lombardia, Tirreno-Adriatico ed altre importanti corse internazionali. La collocazione nel calendario, inoltre, è assolutamente strategica, con la concomitanza con le classiche del Nord sul pavè: una programmazione che dà la possibilità ai corridori con caratteristiche non adatte per quelle corse, come gli scalatori o gli uomini di classifica nei GT, di prendere parte al Giro di Sicilia, magari come avvicinamento al Giro d’Italia. Per questo motivo si attendono grandi nomi al via, specie il nostro Vincenzo Nibali, che potrebbe testare ed affinare la condizione sulle strade di casa, in vista della Liegi-Bastogne-Liegi e della corsa rosa, che inizierà solo un mese più tardi“.

Qualora non fosse già avvenuto – commenta ancora Argento – chiedo alla Giunta di farsi sentire subito nelle sedi opportune, manifestando la volontà di vedere Messina al centro in questo evento con rilevanza internazionale. In secondo luogo, nel caso in cui, come auspico, la città fosse sede di partenza e/o di arrivo di tappa, sarebbe opportuno istituire un “Comitato Tappa” così come accade in tantissime località che accolgono corse ciclistiche di questa importanza, in modo tale da poter dialogare in maniera produttiva con chi organizza e con gli addetti ai lavori, per far fronte a tutte le necessità dal punto di vista logistico-organizzativo e tecnico-sportivo“.

Dimostrarsi all’altezza della situazione – conclude il portavoce pentastellato – farebbe aprire gli occhi agli organizzatori, dando loro prova dell’interesse e della capacità di accogliere simili eventi, anche in prospettiva di gare ancora più importanti come il Giro d’Italia. Lo stesso Giro di Sicilia potrebbe sicuramente crescere a livello di prestigio, diventare a sua volta gara World Tour ed entrare nel novero delle corse più importanti al mondo“.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su