Home / Società / Sanità / ASP di Messina: potenziamento delle attività di prevenzione a tutela della popolazione dei Nebrodi
ASP di Messina: potenziamento delle attività di prevenzione a tutela della popolazione dei Nebrodi

ASP di Messina: potenziamento delle attività di prevenzione a tutela della popolazione dei Nebrodi

Nell’ambito del programma di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce del tumore colon-retto, che si rivolge alle donne e agli uomini dai 50 ai 69 anni, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina, effettua da tempo un servizio di distribuzione e accettazione dei kit per la ricerca del sangue occulto nelle feci, denominato SOF test.

Nell’ottica del potenziamento delle attività di prevenzione in favore delle popolazioni dei Nebrodi – disposte dal Commissario Straordinario Paolo La Paglia – dal prossimo mese di febbraio il primo e il terzo lunedì di ogni mese dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso il presidio ospedaliero di Sant’Agata di Militello, un tecnico sanitario di laboratorio biomedico, la dott.ssa Valentina Calandra, sarà a disposizione della comunità per informare l’utenza e dare anche la possibilità di riceve e poi riconsegnare la provetta senza necessità di doversi recare a Messina.

Il test è gratuito, non invasivo e di semplice esecuzione, serve ad individuare piccole perdite di sangue e consente di diagnosticare polipi o lesioni tumorali in fase molto precoce, ai fini di intervenire tempestivamente con le cure, con buone possibilità di completa guarigione.

Il Commissario Straordinario ha inoltre disposto l’invio di un dirigente medico presso il Distretto di Mistretta, per potenziare tutte le attività di sanità territoriale e di prevenzione medica a tutela dei residenti dei comuni disagiati del territorio montano.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su