Home / Cronaca / “Fanculo la Patria”è il risveglio dei messinesi: imbrattato il monumento ai Caduti
“Fanculo la Patria”è il risveglio dei messinesi: imbrattato il monumento ai Caduti

“Fanculo la Patria”è il risveglio dei messinesi: imbrattato il monumento ai Caduti

Messina si è risvegliata oggi venerdì 22 febbraio, con la scritta “Fanculo la patria”. Un atto vile e inaccettabile fatto con uno spray nero sulla stele del monumento ai caduti della Batteria Masotto, alla passeggiata a mare della Città dello Stretto.

Probabilmente il gesto vigliacco è opera di un gruppo di anarchici che hanno deturpato una scultura risalente a fine Ottocento, che la cittadinanza aveva fatto installare con una raccolta fondi, per omaggiare l’impresa dei soldati siciliani che erano morti nella battaglia di Adua, nell’ambito delle politiche colonialistiche dell’allora governo Crispi.

Offendere la memoria degli eroi che hanno perso la vita per consentirvi di nascere è come bestemmiare”, ha commentato il sindaco Cateno De Luca. Tra l’altro, denota che siete degli ingrati e senza un briciolo di umanità. In giornata Messina Servizi provvederà a cancellare questo gesto infame.

Amaro il post su face dell’ex consigliere comunale Piero Adamo: “Siete solo quattro vigliacchi”. Offesi gli abitanti di Novara di Sicilia, visto che il monumento è stato realizzato con passione e dedizione dallo scultore novarese Salvatore Buemi.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su