Home / Politica / Comune / “Normalità” a Messina: luci, pulizia, derattizzazione, deblattizzazione, sport, cantieri, fontane…
“Normalità” a Messina: luci, pulizia, derattizzazione, deblattizzazione, sport, cantieri, fontane…

“Normalità” a Messina: luci, pulizia, derattizzazione, deblattizzazione, sport, cantieri, fontane…

Nel corso della riunione si sono fissati gli obiettivi da realizzare nelle corso delle prossime settimane. Prosegue la “politica del fare”. Saranno svariate le attività in programma. L’obiettivo: “Siamo sulla strada giusta per portare la città alla normalità!”

Per attivare la luce ovunque saranno rimessi in funzione tutti gli impianti di pubblica illuminazione fino a quando si sbloccherà la gara di appalto di 40 milioni per la riqualificazione a led ed il completamento della rete.

Importanti derattizzazione, deblattizzazione e disinfettazione. Gli interventi saranno affidati a MessinaServizi. Le caditoie verranno pulite da AMAM e verranno svuotati tutti i sottopassaggi.

Quanto alle fontane zampillanti, verranno ripristinate. I lavori riguarderanno sia le fontane pubbliche che il bando per l’installazione in casa dell’acqua.

Si provvederà a velocizzare la potatura degli alberi. All’uopo, saranno incaricate imprese (almeno 10) per interventi anche nei villaggi. Per gli impianti sportivi, le ex scuole e le aree pubbliche ed a verde, saranno stabilite definizione e pubblicazione; scadenza della presentazione delle istanze fissata al 31 maggio.

Anche la spesa subirà un’accelerazione e partirà lo “sblocca cantieri”: verrà formalizzato il gruppo di progettazione ed individuazione di 30 RUP per altrettante infrastrutture dal valore di oltre 50 milioni di euro. Particolare attenzione sarà data al contrasto dei reati ambientali.

Partirà ovunque la raccolta differenziata porta a porta e varranno eliminati i cassonetti, a partire da giorno 1 giugno. Si definiranno gare di appalto per beni e servizi. Si attiverà la convenzione con la città metropolitana per l’uso permanente di ameno 20 unità utili a coordinare i 300 volontari guardie ambientali.

Si applicherà il regolamento per l’anagrafe canina e verrà costituita la Banca Dati del DNA degli animali domestici.

Piano straordinario di pulizia, servizi ed accesso spiagge; eliminazione strutture abusive; accessi per disabili; installazione docce; raccoglitori per raccolta differenziata.

Foto presa da Facebook

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su