Home / Cronaca / Rodia: niente acqua potabile in contrada Grancabella, Biacuzzo interroga le istituzioni locali
Rodia: niente acqua potabile in contrada Grancabella, Biacuzzo interroga le istituzioni locali

Rodia: niente acqua potabile in contrada Grancabella, Biacuzzo interroga le istituzioni locali

In contrada Grancabella, a Rodia, le case sono sprovviste di acqua potabile. Nonostante le ripetute richieste inoltrate dal consigliere della VI circoscrizione, Mario Biancuzzo, ancora nulla è stato fatto.

Esiste un capiente serbatoio in cemento ubicato nei pressi della strada comunale e nelle vicinanze della contrada Grancabella nel quale viene raccolta l’acqua che poi viene immessa nella condotta idrica che la eroga nelle abitazioni in alcuni villaggi rivieraschi.

Inspiegabilmente però i residenti della contrada Grancabella, nonostante abbiano il serbatoio a pochi passi, non possono usufruire dell’acqua perché il Comune e l’Amam non hanno mai eseguito i lavori di posa di un tubo.

Da diversi anni, invece, è stato collocato un tubo che parte dal serbatoio e va a finire nel torrente Rodia, per circa 150 metri; nel tubo viene immessa l’acqua in esubero dal serbatoio e viene scaricata nel torrente 365 giorni l’anno, e va a finire in mare.

“Nella qualità di consigliere – scrive Biancuzzo in una nota – chiedo alle istituzioni locali di voler intervenire per l’esecuzione dei lavori necessari per consentire ai cittadini residenti nella contrada Grancabella del villaggio Rodia, di usufruire dell’acqua potabile per un vivere dignitoso e civile”.

Lascia un commento

Torna su