Home / Politica / Comune / Via Don Blasco, mancata assunzione di maestranze locali: la Commissione Lavori Pubblici chiede lumi
Via Don Blasco, mancata assunzione di maestranze locali: la Commissione Lavori Pubblici chiede lumi

Via Don Blasco, mancata assunzione di maestranze locali: la Commissione Lavori Pubblici chiede lumi

Nella mattinata odierna la Commissione Lavori Pubblici, presieduta dal consigliere comunale Libero Gioveni, si è riunita per verificare lo stato dei lavori della strada di collegamento di via Don Blasco, alla presenza del progettista e direttore dei lavori Antonio Rizzo.

Stando a quanto dichiarato da Gioveni durante la seduta l’ing. Rizzo ha esposto sui dettagli del progetto della futura arteria, la cui lunghezza complessiva sarà di 3,8 km, che collegherà il cavalcavia con viale Gazzi.

I lavori in questione sono stati cui consegnati il 3 dicembre 2018 e avviati ufficialmente lo scorso 8 gennaio. La data di conclusione è stata approssimativamente indicata nell’11 marzo 2020, tenendo presente una tempistica di 6 mesi al massimo prevista per i collaudi.

Sono state affrontate anche le questioni degli espropri già eseguiti o quelli ancora in corso, unitamente alla necessità di dovere sgomberare le circa 20 famiglie residenti nelle case D’Arrigo, alle quali l’Amministrazione comunale dovrà dare una sistemazione.

La Commissione inoltre ha chiesto lumi sul mancato rispetto della clausola sociale per l’assunzione delle maestranze locali, ricevendo rassicurazioni sul fatto che la società consortile che esegue i lavori, nelle prossime due settimane, dovrà assumere circa una decina di operai per la realizzazione della pavimentazione di alcuni marciapiedi e di cordolature e che a questo proposito saranno valutati alcuni curricula già in possesso di quest’ultima.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su