Home / Cultura / Messina, gli addetti alla discarica salvano libri dai rifiuti per donarli alla comunità
Messina, gli addetti alla discarica salvano libri dai rifiuti per donarli alla comunità

Messina, gli addetti alla discarica salvano libri dai rifiuti per donarli alla comunità

Gettare libri antichi tra i rifiuti è un gesto fuori da ogni logica. Il patrimonio librario ha un valore, ogni singolo volume è fonte di ricchezza culturale.

A Messina gli addetti alla nettezza urbana hanno deciso di salvare dal macero una serie di libri, dando loro “una seconda vita”. Tutti questi libri sono diventati una biblioteca fruibile all’intera comunità in modo totalmente gratuito.

Nell’ultimo anno, a Pistunina, una delle sei isole ecologiche della città di Messina, Carmelo Spadaro e Francesco Carpenzano, due addetti alla nettezza urbana, hanno volontariamente salvato una vasta quantità di materiale cartaceo destinato al macero.

Si tratta di una serie di libri in buono stato, in modo tale da concedere loro una nuova vita. Un alto riconoscimento del valore della cultura, una storia custodita gelosamente in ogni singolo volume.

Salvando i libri, Spadaro e Carpenzano hanno costruito una biblioteca aperta a tutti, ricorrendo anche agli scaffali e alle librerie in buono stato della discarica. La biblioteca si trova all’ingresso dell’isola ecologica, dove, in assoluta libertà, è possibile consultare testi di tutti i generi: dalla Bibbia, ai manuali ai fumetti, alla saggistica…

Una piacevole sorpresa per chi porta la raccolta differenziata e si ferma a curiosare tra gli scaffali. Un esperimento, iniziato quasi per gioco, che sta diventando una piccola “operazione culturale e sociale”. Un’attività non solo culturale, dunque, ma di totale solidarietà.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su