Breaking News
Home / Politica / Comune / Elezioni Amministrative 2019, Merlino: “sono agguerrito nel fare ancora di più”
Elezioni Amministrative 2019, Merlino: “sono agguerrito nel fare ancora di più”

Elezioni Amministrative 2019, Merlino: “sono agguerrito nel fare ancora di più”

Le elezioni comunali del 28 aprile 2019 hanno decretato l’elezione dell’Avv. Nicola Merlino a sindaco di Rometta. Si tratta del secondo mandato consecutivo dopo quello conquistato nel 2014 contro il sindaco allora uscente Roberto Abbadessa.

Dopo il suo arrivo nella notte dello spoglio elettorale presso la sede del comitato elettorale della lista “Vivi Rometta”, il neo sindaco di Rometta ha espresso la sua massima soddisfazione per una vittoria netta, ottenuta senza vacillamenti.

Nella tarda mattinata di martedì 30 aprile 2019, presso l’Aula consiliare “Pasquale Midiri”, è ufficialmente avvenuta la proclamazione del candidato a sindaco vincitore e dei candidati eletti come membri del Consiglio Comunale tra le fila della maggioranza e tra quelle dell’opposizione. Nicola Merlino si è imposto sul suo sfidante Enrico Etna raccogliendo 2130 voti validi (1594 i voti validi del contendente). Nel breve discorso che è seguito alla sua proclamazione, l’Avv. Nicola Merlino ha voluto sottolineare la necessaria importanza del rigoroso rispetto della legge, a maggior ragione in un tempo complicato come quello che attualmente stiamo vivendo:

Io, nonostante le mie difficoltà, – dice il Primo Cittadino –sono agguerrito nel fare ancora di più e ancora meglio rispetto a quello che abbiamo fatto in questi cinque anni, realizzando tutti gli obiettivi. In modo particolare quello di rispettare la società civile, di rispettare le regole del quieto vivere civile, della democrazia, con la democrazia, con le regole, con la legge, di rispettare i cittadini, soprattutto quelli più umili. Il rispetto rigoroso della legge è un obbligo e un’esigenza dovuta non per tutelare coloro che hanno la possibilità di tutelarsi anche senza rispettare la legge. Il rispetto della legge serve per rispettare le persone più umili, quelle che nella legge vengono tutelate, protette dalle angherie dei potenti che in una situazione di crisi istituzionale ed economica come quella che stiamo vivendo sono all’ordine del giorno. Condividete con me questo momento di emozione che io sto vivendo. Vi ringrazio.”

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su