Home / Cultura / Jalez si racconta: l’artista messinese che canta i valori e del suo quartiere
Jalez si racconta: l’artista messinese che canta i valori e del suo quartiere

Jalez si racconta: l’artista messinese che canta i valori e del suo quartiere

Si chiama Jàlez ed è un ragazzo gentile ed un artista tenace, sintonizzato sulle frequenze, dal gusto rétro, che parlano di amici, di affetti, con un focus fermo alla sua provenienza, al suo quartiere. I suoi video, presenti in Rete sul suo canale YouTube, sono popolati dai suoi amici e, tra questi, anche cantanti, che con lui hanno contribuito a realizzare alcuni dei singoli.

Il suo nome d’arte ha il sapore e l’influenza della musica reggaeton. “J Balvin è il mio cantante preferito. Ho voluto accostare un nome simile, che richiami questo cantante, ma avere anche un nome particolare, che avessi solo io. Per la scelta, ho ascoltato i suggerimenti degli amici fino ad arrivare a Jàlez.”

Tra i suoi desideri, c’è un sogno, che non vuole assolutamente lasciare nel cassetto: “Spero che la mia musica possa toccare l’anima del grande pubblico, ma questo non è scontato. Perché potrebbe accadere? Perché i miei non sono testi scontati, hanno significati abbastanza visibili e, dietro, hanno sempre una grande verità; esprimono la vita vissuta.

Quanto ad una proiezione nel panorama internazionale, dice: “È l’ambizione di tutti. Sfondare con la propria musica credo sia la più grande emozione di ogni cantante e cantautore. Quanto alle vetrine nazionali, ci stiamo muovendo con buonissimi risultati, anche se ancora è presto per parlarne, perché bisogna lavorare e migliorarsi, intraprendere strade abbastanza complicate ed impegnarsi molto.”

Tra i desideri a breve termine non manca quello di fare ballare tutti, nessuno escluso, nelle sale da ballo e non, e fare canticchiare al mare, in macchina e con gli amici.  “Spero che il tormentone di quest’estate sia “Contante e cartone”, – uno dei suoi brani tra i più cliccati – ma anche altre due hit, che lancerò a breve dopo l’uscita dei videoclip.”

Svolgo un lavoro da uomo duro ma ho un cuore tenero e un animo sensibile“, – è una particolarità che in tanti notano in lui. “Da quattordici anni, – dice – sono un operaio industriale nel settore dell’edilizia. È un lavoro molto duro, che mi toglie tante energie e tanto tempo, lo svolgo con passione, lo faccio per mio padre, ma al contempo ho un animo sensibile e ricerco ciò che mi circonda, cerco di dare un significato ad ogni cosa.”

Se c’è un artista con cui vorrei collaborare – spiega – questo è J Balvin. Non disdegno tutti gli artisti del panorama reggaeton: Ozuna, il rapper Nicky Jam, Maluma. Nel panorama nazionale, sono un fan sfegatato di rapper Clementino.”

E alla domanda “Perché le persone dovrebbero ascoltarti?” risponde così: “Perché la mia non è una musica scontata ma è una musica che spero possa arrivare al cuore, e non soltanto alle orecchie, della gente. Oltre a scatenare una ballata in discoteca, spero possa arrivare il significato che si cela dietro ogni mio testo.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su