Home / Cultura / Messina, “Tra passato e presente”: un evento solidale al ‘Collereale’
Messina, “Tra passato e presente”: un evento solidale al ‘Collereale’

Messina, “Tra passato e presente”: un evento solidale al ‘Collereale’

Una <<due giorni>> “tra passato e presente”, ricca di animazioni e di cose da fare e da vedere, si svolgerà presso la casa di ospitalità “Collereale”. L’evento solidale, organizzato dall’associazione “La Fenice Scarlatta”, sarà presentato da Natale Munaò.

Sabato 29, stand aperti dalle 15 alle 21. Le esposizioni riguarderanno l’arte povera, l’artigianato, il cucito, le creazioni di gioielli, gli abiti stilistici e le auto d’epoca. Alle ore 17:30, si parte con una serie di spettacoli: una sfilata moda, bimbi e donna, seguita da esibizioni di ginnastica artistica e di canto.

Domenica, apertura degli stand anticipata alle ore 10, ma si rispetta l’orario di chiusura, fissato ancora una volta alle ore 21. Il pomeriggio trascorrerà all’insegna della moda, con la sfilata di abiti d’epoca, e del canto e del ballo.

In entrambe le giornate, sarà presente una ricca esposizione di prodotti tipici da degustazione.

In prima linea, ad occuparsi dell’iniziativa è Giusy Fucile, vicepresidente dell’Associazione. “Realizzare e programmare questo evento – dice – è un piacere, oltretutto, perché è per una buona causa dare gioia e riempire in modo totale due giorni.

Di solito, si fanno eventi senza valorizzare le cose. – fa notare – In questo caso, io ho voluto e voglio, grazie alla collaborazione del mio staff, del Collereale e degli sponsor, realizzare un evento dove gli ospiti della struttura potranno rallegrarsi di tutto ciò.”

Ed anticipa una chicca: “Anche gli ospiti della struttura partecipano con gioia all’evento, alcuni di loro si esibiranno in una sfilata in divertimento e gioia la mattina del 30 giugno.

Evidenziando il passaggio dal passato al presente, infine, Giusy Fucile spiega: “Il mio pensiero è che non si puo’ fermare il tempo, che passa veloce, si può solo farne tesoro e dargli un valore e per questo ringrazio il Collereale di avermi concesso di fare ciò e ringrazio anche tutti quelli che mi stanno aiutando a creare questo evento. Grazie, grazie, vi aspettiamo numerosi!

Lascia un commento

Torna su