Home / Società / Lavoro / Organizzazioni sindacali: “Negato il diritto contrattuale dei lavoratori”
Organizzazioni sindacali: “Negato il diritto contrattuale dei lavoratori”

Organizzazioni sindacali: “Negato il diritto contrattuale dei lavoratori”

Viene stigmatizzato ciò che Franco Restuccia, Presidente del CAS, ha notificato, a mezzo mail, in data 10 luglio scorso che ha, di fatto, negato il diritto contrattuale, riconosciuto ai lavoratori, di riunirsi in Assemblea e le corrette relazioni sindacali.

“La comunicazione dell’Assemblea – dicono – è pervenuta nei tempi previsti dal contratto in atto vigente (art. 31).” A comunicarlo sono le Organizzazioni Sindacali FILT-CGIL (Garufi); FIT-CISL (D’Amico); UILTRASPORTI (Barresi); SLA-CISAL (Franchina); UGLTRASPORTI (Passari); LATA (Cordaro).

“Stupisce che il Presidente – proseguono – abbia trovato rapidamente il modo per sollevare il Direttore Generale dal ruolo di interlocutore con i rappresentanti dei lavoratori quasi a giustificare i suoi silenzi anche di fronte alle numerose richieste di convocazione.”

“Le OO.SS. saranno liete di partecipare ad un incontro con l’organo politico se Ella lo vorrà, ma solo dopo essere stati convocati dalla Dirigenza, dalla quale i lavoratori aspettano risposte concrete che non sono quelle che potrà e dovrà dare l’Amministrazione.”

“Pertanto, comunicano che continua lo stato di agitazione dei lavoratori e che, diversamente da quanto da Lei proposto, sono disponibili al confronto precisando che, nel rispetto dei ruoli, non occorre concordare preventivamente autonome iniziative come le Assemblee, che restano di esclusiva prerogativa delle OO. SS.”

“Si riservano, pertanto, – concludono – ogni azione a tutela dei diritti sindacali (Art. 28 legge 300/70), e comunicano formalmente con la presente che il prossimo 15/07/2019 si terrà una Assemblea dei lavoratori.”

Lascia un commento

Torna su