Home / Cronaca / Atti incendiari Tremestieri, convalidato arresto dei 2 piromani
Atti incendiari Tremestieri, convalidato arresto dei 2 piromani

Atti incendiari Tremestieri, convalidato arresto dei 2 piromani

Avevano appiccato il fuoco in località Carbonaro, a Tremestieri, nella notte tra il 14 ed il 15 agosto. Nonostante il divieto imposto, la catasta di legname, che avevano posizionato sui frangiflutti, aveva preso dolosamente fuoco. <<Nessuna pietà contro i trasgressori, in discontinuità con il passato.>> A dirlo il sindaco di Messina.

L’azione congiunta della Polizia Municipale, condotta dal Commissario Giovanni Giardina (Responsabile della Sezione Annona) e della Polizia Metropolitana, condotta dal Colonnello Antonio Triolo (Comandante della Polizia Metropolitana) ha superato brillantemente il vaglio processuale con la convalida dell’arresto dei soggetti, imputati dei reati di incendio doloso e di resistenza a pubblico ufficiale.

Rinvio al 20 agosto, su richiesta accolta dei difensori dei due imputati, del processo in cui si dovrà definire la pena e giungere al patteggiamento.

<<Il risultato odierno – dice soddisfatto De Luca – conferma l’assoluta professionalità dell’operato della Polizia locale e segna un importante punto di non ritorno nella strategia di contrasto ai fenomeni di illegalità diffusa che purtroppo, negli anni scorsi, non sono stati contrastati ingenerando la convinzione che, a Messina, sia consentito vivere ed agire al di fuori delle regole.>>

<<Così come nella lotta all’ambulantato selvaggio – spiega il Primo cittadino – l’Amministrazione De Luca ha segnato una linea di discontinuità, attuando una ferma azione di contrasto alla vendita illegale, non disgiunta ad una campagna di proposizione della legalità e della emersione degli illeciti, allo stesso modo si sta operando anche sul tema della tutela ambientale, di cui il litorale marittimo costituisce un patrimonio di estremo valore ed interesse>>.

<<Comprendiamo che, dopo decenni di indifferenza e di abuso generalizzati, alcune fasce della popolazione fatichino ad accettare che le leggi, le ordinanze e, in generale, tutte le norme che regolano la civile convivenza, debbano essere rispettate e fatte rispettare.>> A prendere la parola è l’Assessore al ramo, Dafne Musolino, che prosegue dicendo: <<Per questa ragione, nel ritenere deprecabili i comportamenti della notte scorsa a Tremestieri e, ancora di più, quelli di questa mattina a Marmora, si invitano tutti i cittadini a non cimentarsi in azioni strumentali con finalità dimostrative, che potranno condurre solo ad una ferma presa di posizione da parte dell’amministrazione comunale che non esiterà a schierare le proprie risorse per il raggiungimento degli obiettivi già prefissati in campagna elettorale, per la cui attuazione gli elettori messinesi hanno scelto fermamente e convintamente il Sindaco De Luca.>>

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su