Home / In Evidenza / Vara 2019: Messina ai piedi di Maria
Vara 2019: Messina ai piedi di Maria

Vara 2019: Messina ai piedi di Maria

È partita, alle 18:30, la Processione della Vara di Messina, dopo la preghiera alla Madre Assunta e i fuochi d’artificio che segnalano la partenza del corteo religioso.

«Rigraziamo la Madonna per aver pregato per noi. Siamo qui, come figli tuoi devoti, a tenere strette queste corde come se tenessimo la tua mano matern. Ti chiediamo di farci tirare la Vara più con il cuore che con le braccia». Queste le parole rivolte all’Assunta da padre Antonello Angemi, il quale ha affidato la cittadinanza tutta a Maria, chiedendo Santa Protezione sulla città, ché si rialzi dai suoi vari problemi come la mancanza di lavoro per tanti e la fuga di tanti giovani dalla città.

Quest’anno presenti, oltre al Sindaco e alla sua Giunta comunale, anche una  nutrita rappresentanza del Consiglio comunale.

Alla Prefettura, incontro tra il sindaco ed il prefetto, Maria Carmela Librizzi, che, ancora convalescente dal suo recente incidente, non ha fatto mancare la sua presenza, offrendo un omaggio floreale a Maria Assunta.

Sono stati circa ottantamila i messinesi che hanno preso parte alla Processione.

Le Forze dell’Ordine e i volontari della Confraternita Misericordia hanno fornito assistenza ai tiratori e coordinato, durante il percorso, le varie fasi della Processione, assieme ai componenti del Comitato e ai tiratori.

La Processione si è svolta, per fortuna, senza incidenti.

L’arrivo, intorno alle 20:30, all’incrocio con la via I Settembre, per la famosa “girata” poi il classico posizionamento delle corde per la “classica virata” e gli ultimi strappi al grido di “Viva Messina” e “Viva Maria” che hanno portato la Vara al centro di piazza Duomo, strapiena di fedeli che hanno salutato, festanti, l’arrivo della “machina votiva”.

La Vara 2019 si è, poi, conclusa alle 23:00 con i fuochi di artificio, eseguiti da una ditta di Palermo, presso la Madonnina.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su