Home / Politica / Comune / Vigile di quartiere: Amministrazione a lavoro perchè diventi realtà
Vigile di quartiere: Amministrazione a lavoro perchè diventi realtà

Vigile di quartiere: Amministrazione a lavoro perchè diventi realtà

A seguito dell’interrogazione rivolta dal consigliere comunale Libero Gioveni (clicca qui per approfondire) al sindaco Cateno De Luca ed all’assessore con delega alla Polizia municipale Dafne Musolino in merito alla possibilità di istituire la figura del Vigile di Quartiere, in vista dell’imminente riorganizzazione dei servizi municipali prevista per il prossimo 1 ottobre, è giunta la risposta da parte dell’Amministrazione che ha espresso “piena adesione” alla proposta.

Sul tema l’assessore Musolino ha infatti manifestato l’intenzione di attuare questa figura in coincidenza con la riorganizzazione della Polizia municipale, parte integrante della più ampia riorganizzazione dei servizi municipali di cui sopra.

Stando a quanto dichiarato dall’assessore, l’Amministrazione già da un mese e mezzo starebbe sviluppando un progetto sul tema, di concerto con il segretario generale Rossana Carrubba, per il cui completamento risulterà fondamentale la ricognizione del personale operativo abile ai servizi esterni cui si aggiungeranno le nuove unità di personale da assumere tramite il concorso già indetto, che consentirà di avere una dotazione organica sufficiente per potere istituire effettivamente la figura del Vigile Urbano di Quartiere.

Il controllo del territorio è fondamentale – dichiara Musolino –, da questo punto di vista aderiamo e facciamo nostra la proposta del consigliere Gioveni in quanto l’attività del Corpo di Polizia municipale non deve essere vista soltanto nell’ottica del bisogno, ovvero in occasione della richiesta di intervento, ma è importante – conclude l’Assessore – riconoscere il servizio di presidio costante della Polizia municipale quale fattore deterrente, al fine di contrastare infrazioni ed illeciti da parte dei cittadini e garantire l’ordine pubblico attraverso una maggiore presenza nel territorio, anche alla luce di questi ultimi tragici e spiacevolissimi episodi verificatisi in città“.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su