Home / Politica / Comune / Messina, sciabolata di De Luca: fuori altri dirigenti comunali
Messina, sciabolata di De Luca: fuori altri dirigenti comunali

Messina, sciabolata di De Luca: fuori altri dirigenti comunali

Sono rimasti in nove i dirigenti comunali, a Palazzo Zanca, ridotti di ben quattordici unità. Ricordiamo che si partiva da un numero di ventitre, che inizialmente erano stati “decimati” i primi dieci e che il sindaco De Luca ne avrebbe voluti soltanto cinque in tutto.

A non essere state riconfermate tre unità, a parte l’Ing.Mario Pizzino in pensione: il Dott.Romolo Dell’Acqua, l’Ing.Domenico Manna, l’Ing.Riccardo Pagano.

Saranno le seguenti le nuove regole da rispettare: 36 ore settimanali da svolgere fino alle ore 19; reperibilità H24 per le situazioni che richiedano l’intervento del dirigente incaricato; rispetto del codice di comportamento e degli principi contabili; obbligo di inoltro al sindaco e all’assessore di riferimento delle determine relative alle spese come per le comunicazioni alla stampa solo previo accordo; vietato diffondere informazioni del proprio ufficio a mezzo web e social.

E ancora: rigoroso rispetto dei principi di efficacia, efficienza, economicità; immediata comunicazione di tutti gli atti in violazione della legge, o fonte di danno erariale, e di tutti i comportamenti che impediscano la corretta gestione dei procedimenti amministrativi o la realizzazione degli obiettivi dell’Amministrazione, oltreché di quelli in scadenza che dovranno essere attuati l’anno successivo.

Infine, comunicazione entro dicembre delle scadenze dei provvedimenti; obbligo di partecipazione alla Conferenza di Servizi con il Sindaco; stabilire i provvedimenti in materia di risorse umane con l’assessore di riferimento. Inosservanze punite secondo quanto dispobe il Codice disciplinare dei Dirigenti degli Enti locali.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su