Home / Politica / Comune / Il sindaco di Messina su Il Fatto Quotidiano. De Luca replica: “Una ulteriore bufala, l’ennesimo fango”
Il sindaco di Messina su Il Fatto Quotidiano. De Luca replica: “Una ulteriore bufala, l’ennesimo fango”

Il sindaco di Messina su Il Fatto Quotidiano. De Luca replica: “Una ulteriore bufala, l’ennesimo fango”

Il noto giornale italiano si è di recente occupato del sindaco di Messina, Cateno De Luca. Alla pagina n. 6 del quotidiano svetta il titolo “Il ‘circo’ di Cateno contro i PM: piduisti, fascisti e legali dei clan”. Il riferimento è ad un convegno organizzato da un’associazione. In merito alla questione il sindaco afferma: <<Non ne conosco l’esistenza, non sono tra i relatori. È stata fatta una richiesta per discutere dei fatti di Bibbiano e di Sopranismo>> ed il patrocinio è stato concesso dall’assessore Calafiore, come secondo prassi.

<<Non entro nel merito che questo giornale dà dei relatori – dice De Luca – perché ognuno potrà difendersi belle sedi opportune. È ovvio che ora io darò mandato ai miei legali, in particolare al Prof.Carlo a Taormina per sporgere querela non solo perché presenta un articolo dove io sarei in fantomatico personaggio che riunisce “piduisti, fascisti e legali dei clan”, ma non sono né tra gli organizzatori né tra i relatori.>>

<<Ma la cosa che più veramente mi tocca è alla fine: “Cateno De Luca, – si legge nel corpo dell’articolo – che è stato arrestato per evasione fiscale poco dopo la sua elezione a consigliere regionale con un movimento vicino all’UdC, è rimasto sindaco della città sullo Stretto a capo di una coalizione civica.” Peccato che quel giornalista non abbia precisato che quell’arresto è stato annullato per ben due volte e che, quindi, tutto è andato a farsi benedire, come tutto il resto dei diciassette processi che ho subìto, un altro arresto subìto: sono incensurato e non capisco il giornalista cosa voleva insinuare.>>

<<Questo è altamente lesivo di quello che è la mia onorabilità – spiega – perché qui non dice tutta la verità ma soprattutto accosta a questo aspetto un convegno di cui io non ho nessuna prontezza. Chiarito questo, non mi occuperò più di questo caso, non perderò neanche tempo a scrivere, se ne occuperanno i miei legali.>>

<<Mi dispiace che questo fantomatico giornale si continui ad occupare di me, lo ha fatto in passato, lo abbiamo anche querelato per fatti e questioni che sono lontane dalla mia persona. Quindi, anche se fosse questo il tema del convegno, non mi appartiene: non sono l’organizzatore, non sono tra i relatori.>>

<<Una ulteriore bufala che questo giornale ha voluto evidenziare con una finalità che sicuramente è collegata a qualche soggettucolo locale perché qua si fa riferimento a tale giornalista Antonio Mazzeo che non so di quale corrente politica è, che avrebbe chiesto spiegazioni alle Istituzioni senza avere risposta. Non sappiamo che cosa ha chiesto, chi lo ha chiesto e chi lo ha visto.>>

<<Ma, aldilà di questo aspetto, l’ennesimo fango che viene buttato su chi quotidianamente lavora al servizio della propria comunità e magari rispetto a tutte queste situazioni rimane l’amarezza di essere bersaglio di ambienti e personaggi che il lavoro probabilmente non sanno cosa sia né intermedi valore, né in termini fattuali.>>

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su