Home / Cultura / “Ossa di Morto”, i biscotti della tradizione siciliana: ecco la ricetta
“Ossa di Morto”, i biscotti della tradizione siciliana: ecco la ricetta

“Ossa di Morto”, i biscotti della tradizione siciliana: ecco la ricetta

Conoscete le ossa di morto? Un biscotto particolare, tutto da sgranocchiare speziato e profumato. Sarà una soddisfazione prepararlo a casa e vedere come si crea la sua “magia”.

I biscotti di pasta garofanata, comunemente conosciuti come “scardellini” o “ossa di morto”, sono tipici dolci del periodo della commemorazione dei defunti.

Croccanti dolcetti della tradizione gastronomica siciliana, assumono nomi differenti a seconda delle zone di produzione. Se a Palermo vengono spesso chiamati Mustazzoli, in altre località della Sicilia sono conosciuti come Scardellini o Paste di Garofano. Nella tradizione di Messina chiamati anche Ossa di Morto, – Ossa i Mortu, nella versione dialettale o Morticini Messinesi – sorprenderanno per la loro semplicità, la loro forma e un piccolo segreto legato alla preparazione.

Vengono dati in dono ai bambini “buoni” con tante altre leccornie nella festività per ricordare quelle persone che non sono più tra noi. Ecco gli ingredienti e la ricetta originale siciliana.

INGREDIENTI:

300 grammi di farina per dolci
300 grammi di zucchero semolato
6 grammi di chiodi di garofano in polvere
1\2 cucchiaio di cannella in polvere
75 grammi di acqua

PREPARAZIONE:

In un pentolino riscaldare l’acqua e, quando sta per giungere a bollore, spegnere la fiamma, aggiungere lo zucchero e fare intiepidire un po’. Non necessariamente lo zucchero deve sciogliersi del tutto.

In una planetaria o impastatrice, aggiungere la farina, la cannella, i chiodi di garofano in polvere, versare a filo lo sciroppo precedentemente ottenuto e miscelare bene gli ingredienti, fino a raggiungere un composto omogeneo, liscio e sodo. La pasta ottenuta dovrà essere morbida.

Su un ripiano infarinato formare dei salsicciotti, tagliandoli a forma di un osso. Coprire i biscotti ottenuti lasciando asciugare per almeno 3-4 giorni, su una teglia rivestita con carta da forno.

Trascorso questo tempo, bagnare la base delle ossa di morto con acqua e trasferirli su una teglia rivestita con carta da forno inumidita.

Infornare a 180 gradi, per 10-15 minuti, fino a che lo zucchero che cola al di sotto dell’involucro bianco non si sarà ben caramellato, avendo cura di disporre i biscotti ben larghi. Terminata la cottura, estrarre la teglia e lasciare raffreddare i dolcini a temperatura ambiente e servire a tavola.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su