Home / Sport / Ciclismo / A Messina una tappa del Giro HandBike: la proposta del M5S
A Messina una tappa del Giro HandBike: la proposta del M5S

A Messina una tappa del Giro HandBike: la proposta del M5S

Una manifestazione che unisce sport e integrazione, dando la possibilità di migliorare la qualità della vita dei cittadini disabili e promuoverne la piena integrazione nel tessuto sociale: si tratta del Giro HandBike, una gara ciclistica riservata ad atleti paralimpici che potrebbe far tappa per la prima volta in riva allo Stretto. A lanciare la proposta, dopo aver dialogato con gli organizzatori della manifestazione, sono i consiglieri del M5S Andrea Argento e Cristina Cannistrà, che inoltrano la loro richiesta al sindaco Cateno De Luca e ad agli Assessori Pippo Scattareggia ed Alessandra Calafiore, rispettivamente allo Sport e Politiche Sociali, chiedendo di inviare in tempi utili la candidatura di Messina e sfruttare un’occasione con importanti ricadute sul fronte sportivo, sociale, turistico ed infrastrutturale.

«L’handbike, per intenderci, è lo sport praticato da Alex Zanardi, un campione conosciuto in tutto il mondo per la sua forza e la sua determinazione. La competizione, nata nel 2009 e mai approdata finora in Sicilia, è l’equivalente del Giro d’Italia, con cui condivide iconografia, maglie e grafica», spiegano i consiglieri, che mettono sotto la lente i vantaggi che una gara di questo tipo potrebbe comportare in termini di sviluppo e diffusione del ciclismo e l’impatto che la corsa avrebbe sulla viabilità e le infrastrutture, considerando i necessari interventi per mettere a norma le strade e abbattere le tante barriere architettoniche ancora presenti in città.

I consiglieri del M5S hanno messo a disposizione dell’Amministrazione la modulistica necessaria per candidare la città di Messina nonchè tutti gli altri documenti necessari per valutare la possibilità a partire dal prontuario organizzativo dell’evento. «Abbiamo già interloquito informalmente con la società organizzatrice che sarebbe entuasiasta di prevedere una tappa a Messina. Dipende solo dalla volontà politica dell’Amministrazione di compiere i passi necessari», concludono Argento e Cannistrà.

Non è l’unica richiesta da parte dei pentastellati, che dopo l’occasione persa di quest’anno e l’assenza assoluta della città dello Stretto dall’edizione 2020 si rivolgono all’Amministrazione anche per la candidatura di Messina al Giro d’Italia. «Per candidarsi ad ospitare una tappa era ed è sufficiente compilare un form nel sito ufficiale della manifestazione. Ci chiediamo se il Comune di Messina abbia provveduto per l’edizione 2020 e quali azioni riscontrabili siano state messe in atto per cercare di garantire la presenza della corsa nel nostro territorio comunale», commenta Argento, che ha presentato un apposita interrogazione.

«La “corsa rosa”, lo ricordiamo, è uno degli eventi sportivi più importanti del mondo, con più di 150 network televisivi collegati in diretta, e rappresenta un’opportunità unica per promuovere il nostro territorio ad ogni latitudine, considerando per di più la presenza del nostro concittadino Vincenzo Nibali. Dopo aver gettato al vento due grandi occasioni – conclude il capogruppo – invitiamo adesso la Giunta a fare il possibile per far diventare Messina “Città di Tappa” nel Giro d’Italia 2021, che prenderà il via proprio in Sicilia, e per essere protagonisti nelle prossime edizioni della competizione».

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su