Home / Società / Sanità / Il Liceo “Bisazza” è “cardioprotetto” in ricordo di Giuseppe Sorrenti
Il Liceo “Bisazza” è “cardioprotetto” in ricordo di Giuseppe Sorrenti

Il Liceo “Bisazza” è “cardioprotetto” in ricordo di Giuseppe Sorrenti

È stato consegnato stamattina, alle 11, il primo defibrillatore, frutto della grande volontà commemorativa degli amici di Giuseppe Sorrenti che lo hanno acquistato. Il giovane ingegnere messinese, deceduto il 10 ottobre scorso, a Camaiore in provincia di Lucca, era stato colto da un malore durante una partita di calcetto con amici e colleghi di lavoro, un giovedì sera qualunque.

Il defibrillatore è stato posizionato, nel corso della importante giornata di solidarietà odierna, all’interno dell’Istituto “Felice Bisazza” con una cerimonia molto toccante e alla presenza, tra gli altri, dei familiari e degli amici, in un’Aula Magna traboccante di gente. Proiettati sullo schermo gigante momenti di vita di Giuseppe, un ragazzo brillante e buono, vero com’è difficile e raro essere, il cui ricordo è indelebile e dimenticarlo è impossibile.

Sono stati resi noti i nomi degli altri istituti secondari superiori in cui verranno installati gli altri defibrillatori. Finora, la raccolta fondi ha già superato i 7 mila euro.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su