Home / Politica / Saponara verrà messo in sicurezza: il progetto è regionale
Saponara verrà messo in sicurezza: il progetto è regionale

Saponara verrà messo in sicurezza: il progetto è regionale

Indimenticabile, e atrocemente impressa nella memoria in tutti, la frana che devastò Saponara quando ricorreva il novembre dell’anno 2011. Il comune del Messinese venne flagellato e si registrò la morte di Luca Vinci, che aveva dieci anni, e di un padre e di un figlio, Luigi e Giuseppe Valla, rispettivamente di cinquantacinque e venticinque anni.

A nulla servì scavare a mani nude, freneticamente: loro non si salvarono. Fu possibile soltanto recuperare i loro corpi, ormai privi di vita. Questo il racconto degli momenti immediatamente antecedenti la tragedia. Un boato fortissimo, poi la paura espressa con grida disumane alla vista del fango e dei detriti che scendevano inarrestabili, minacciando abitanti e case della frazione di Scarcelli.

Oggi, a distanza di così tanti anni, l’appalto per la progettazione esecutiva: il centro abitato di Saponara verrà messo in sicurezza. La notizia fa ben sperare l’intera comunità che certi disastri non si verificheranno più.

Sotto la guida del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e la direzione di Maurizio Croce, l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico ha in programma un progetto che è esecutivo. Ad aggiudicarselo un raggruppamento temporaneo di imprese, coordinato dalla General Engineering di Benevento.

Sono previsti interventi da eseguire sulla collina sovrastante e anche laddove sorgono le abitazioni. Nei tratti in cui la pendenza è maggiore e nei punti delle frane, verranno sistemate delle gabbionate; invece, dove le rocce risultano fratturate verranno posate reti metalliche ad alta resistenza che impediranno ai detriti di cadere.

Inoltre, sulla collina, verranno eseguiti drenaggi e canalizzazioni delle acque, l’alveo del torrente verrà pulito e dovrà anche essere verificata la funzionalità delle briglie.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su