Home / Cronaca / Municipale: Gioveni “invoca” i poteri speciali. Il sindaco De Luca: “In questo Corpo ci credo e voglio che ogni cittadino si senta rappresentato al meglio”
Municipale: Gioveni “invoca” i poteri speciali. Il sindaco De Luca: “In questo Corpo ci credo e voglio che ogni cittadino si senta rappresentato al meglio”

Municipale: Gioveni “invoca” i poteri speciali. Il sindaco De Luca: “In questo Corpo ci credo e voglio che ogni cittadino si senta rappresentato al meglio”

Sotto la luce dei riflettori, la Polizia Municipale di Messina. Insieme all’Assessore Dafne Musolino, al Dirigente della Polizia Municipale ing. Signorelli e al Commissario Zullo, il sindaco Cateno De Luca ha definito le direttive per la razionalizzazione e l’efficientamento del Corpo. Innanzitutto è stato chiarito che è inaccettabile che gli Agenti di Polizia Municipale non siano dotati di Patente di Servizio, requisito necessario per la guida dei veicoli dell’amministrazione. Per tale ragione è stato organizzato il Corso per il conseguimento della patente di guida di servizio per i primi 15 agenti di polizia municipale che ancora ne sono sprovvisti. 

“Sotto altro fronte – aggiunge il Sindaco peloritano – abbiamo confermato le attività di sicurezza urbana e di controlli viabili e della movida notturna, prevedendo l’istituzione anche di corsi di formazione interni con valutazione di merito finale, ai quali ogni agente sarà tenuto a partecipare, con valutazione ai fini della carriera sia della mancata partecipazione al corso che del mancato superamento del medesimo. Anche tale previsione verrà introdotta nel nuovo Regolamento del Corpo. Abbiamo inoltre sollecitato il Dirigente a definire la procedura per il rinnovo del vestiario del Corpo perché: non è ammissibile che vi siano ancora Agenti che vanno in giro senza indossare la divisa, anche dentro Palazzo Zanca”.

“Ho infine ribadito – conclude De Luca – l’importanza della partecipazione dell’Amministrazione, attraverso la mia presenza o quella dell’assessore delegato alle attività specifiche che svolgiamo ormai con cadenza settimanale in ambito di sicurezza urbana e di controlli di polizia stradale, perché la nostra presenza è espressione della nostra volontà di metterci la faccia nelle attività della Polizia Municipale. Ho sempre detto che la Polizia Muncipale rappresenta il biglietto di presentazione della Città e del suo Sindaco e io in questa Polizia Municipale ci credo e voglio che ogni cittadino si senta rappresentato e tutelato al meglio”.

E in tema di polizia municipale, è intervenuto anche il consigliere comunale Libero Gioveni: “Si vuole davvero trovare una soluzione per stabilizzare i vigili concorsisti che al momento fruiscono della deroga assistita? E allora si chiedano i poteri speciali per l’emergenza traffico, perché oltre loro anche i futuri 46 agenti che usciranno fuori dal prossimo concorso rischieranno di essere solo una meteora, con il Corpo di Polizia Municipale che si sguarnirà sempre di più”.

Secondo Gioveni, il sindaco De Luca potrebbe davvero rimanere nella storia di questa città se riuscisse ad ottenere anche un simile provvedimento che, a conti fatti, rappresenta forse l’unica speranza per poter mettere in strada un numero considerevole di agenti che, occorre ricordare, in una città come Messina non si dovrebbero occupare solo di ordinaria amministrazione.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su