Home / Politica / Comune / Stazione Messina: la fontana è un trionfo di luci e giochi d’acqua
Stazione Messina: la fontana è un trionfo di luci e giochi d’acqua

Stazione Messina: la fontana è un trionfo di luci e giochi d’acqua

La fontana di piazza stazione tutta “incartata” e “infiocchettata”, poco prima della svelata. Il sindaco, un microfono e l’amplificazione, gente che si è radunata spinta dalla curiosità.

Tagliato il nastro rosso e tolto il paravento, l’effetto sorpresa, di una Messina che lentamente rinasce, è esplosivo. La fontana dell’Ottocento ha i getti dell’acqua che vanno a suon di musica e davanti campeggia la scritta luminosa, e dai caratteri cubitali, “MESSINA” che rievoca quella hollywoodiana.

Un applauso scrosciante dei presenti si innesta al sottofondo musicale e spinge alla commozione il Presidente dell’AMAM, poi la soddisfazione del Primo cittadino, che esprime i suoi complimenti, a nome di tutti, agli ex Agrinova per l’impegno speso.

<<Guardate, se non dovevo fare Giunta mi buttavo!>> Sono le parole del sindaco De Luca per spezzare la commozione del Presidente dell’AMAM, che ora sottolinea la promessa alla sistemazione degli zampilli di Piazza Cairoli.

E ‘sbang‘! Non tarda ad arrivare il “Cu sapi quantu dura!” in forma di ‘ripassata’ del ‘liet motiv’ che, dopo il “Ci cuppa Accorinti“, è diventato virale in città.

<<Il tempo per redimere c’è per tutti. Chi ha voglia di fare è mio fratello. Noi siamo qui con i sacrifici della comunità e alla comunità dobbiamo restituire i servizi.>> Ancora De Luca a precedere le foto di rito con la nuova immagine della città pronta per chi vi accederà con mezzi acquatici, treni e bus.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su