Home / Sport / Calcio / Acr Messina: sconfitta in extremis in terra campana
Acr Messina: sconfitta in extremis in terra campana

Acr Messina: sconfitta in extremis in terra campana

Trasferta in terra campana ieri per l’Acr Messina che veniva da un buon periodo e con un buon gioco visto in campo.

In casa Acr la settimana è stata costellata da partenze e arrivi e il clima di confusione si è intravisto in campo.

Prima fase della partita dominata dal Savoia che va in vantaggio al 35′: l’arbitro punisce con il penalty un intervento in area di Cristiani che sembra sbilanciare leggermente Cerone che dal dischetto non sbaglia.

Campani che continuano a cercare il raddoppio che chiuderebbe la partita definitivamente.

Si va al riposo con il Savoia avanti in maniera meritata.

Si torna il campo con gli stessi uomini del primo tempo, Acr Messina che va ricerca del pareggio con Cristiani e  Manfrè.

Il pareggio arriva su punizione con Crucitti che batte il portiere del Savoia con un tiro imparabile da entrambe le parti. Prevale equilibrio che fa pensare che il pareggio sia il risultato più giusto, invece proprio quando mancherebbe poco alla fine della partita arriva il gol vittoria del Savoia con Scalzone bravo a battere Avella con un colpo di testa.

Savoia – Messina 2-1
Marcatori: 35′ pt rig. Cerone (S), 34′ st Crucitti (M), 45′ st Scalzone (S).

Savoia: Coppola, Oyewale, Poziello, Cerone (39′ st Romano), Gatto, Guastamacchia, Osuji (48′ st Riccio), Dionisi, Rondinella (44′ st Paudice), Tascone, Diakite (28′ st Scalzone). In panchina: Prudente, Giunta, Luciani, Mancini, Riccio, Peluso. Allenatore: Carmine Parlato.

Messina: Avella, De Meio, Fragapane (28′ st Strumbo), Lavrendi (22′ st Bossa), Ungaro, Bruno, Cristiani, Buono (40′ st Capilli), Manfrè Cataldi, Crucitti, Saverino. In panchina: Pozzi, Barbera, Mancuso, Bonasera, Cafarella. Allenatore: Karel Zeman.

Arbitro: Francesco Lipizer della sezione di Verona.
Assistenti: Andrea Perali della sezione di Chiari e Luca Bernasso della sezione di Milano.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su