Home / Meteo e Ambiente / Ambiente / Biancuzzo: “acque nere e puzzolenti del torrente Lavina nel terreno”
Biancuzzo: “acque nere e puzzolenti del torrente Lavina nel terreno”

Biancuzzo: “acque nere e puzzolenti del torrente Lavina nel terreno”

Non è cambiato nulla. Lo fa notare il consigliere Mario Biancuzzo al sindaco di Messina e al Presidente AMAM: le acque nere del torrente Lavina continuano a fuoriuscire e i versamenti, che vanno a finire nel terreno, permangono.

La medesima richiesta di sopralluogo, da doversi effettuare in quella località, ad Acqualadrone, era già stata inoltrata nel luglio del 2019. Segue la nota.

Faccio presente, agli Organi in indirizzo, che il 5 febbraio 2020 ho accertato, recandomi sui luoghi che nell’alveo del torrente Lavina, villaggio Acqualadrone, risulta ancora la presenza di acque nere puzzolenti e nauseabondi che si disperdono per caduta nel terreno“.

Indata 26 luglio 2019, avevo inoltrato una richiesta, che allego per facile consultazione, per accertare la provenienza di questi liquidi. Sicuramente, la copiosa perdita è dovuta al danneggiamento della tubazione“.

Chiedo la programmazione di interventi per eliminare lo sversamento delle acque nere, puzzolenti e vomitevoli che si disperdono nell’ambiente“.

E qui la richiesta inoltrata all’epoca: “Chiedo, senza fare allarmismo, un urgente sopralluogo con i tecnici dell’AMAM per accertare, se trattasi di liquidi fognari, la provenienza dei liquidi puzzolenti e stabilire quali iniziative intraprendere per eliminare l’anomalia accertata ed esistente“.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su