Breaking News
Home / Politica / Comune / Messina, turismo: in città arriveranno 7500 persone
Messina, turismo: in città arriveranno 7500 persone

Messina, turismo: in città arriveranno 7500 persone

Una riunione si è svolta a Palazzo Zanca. Imoeganti la Giunta Municipale e i presidenti delle società partecipate; scopo: definire le azioni necessarie alla stagione turistica e crocieristica ormai imminente. Gli assessori e i presidenti delle partecipate dovranno monitorare la tassa di soggiorno ed “incrociare” i dati relativi alle denunce delle permanenze anche con la Questura.

Saranno da segnalare, dunque, le dimore temporanee negli alberghi e nelle attività recettive per realizzare percorsi naturalistici nella Riserva naturale dei Laghi di Ganzirri; gite in barca per i turisti, o passeggiate in carrozza, nel centro storico e nella zona Nord della città.

Il nuovo sito Agorà sarà dedicato al turismo con una serie di informazioni scaricabili su un’App, Il turista potrà anche scegliere tra i cinque percorsi previsti dalle cartine distribuite al Terminal e negli Infopoint.

Ci stiamo preparando per il prossimo lunedì 30 marzo all’arrivo di un’importante nave della MSC, che insieme ad altre due unità navali, porterà complessivamente in città 7.500 persone”. Lo hanno dichiarato gli Assessori della Giunta.

“Per la prima volta,hanno aggiunto gli assessori Caruso e Musolino – un’intera Amministrazione comunale e le società partecipate lavorano insieme al fine di offrire un’accoglienza degna della città di Messina per la nuova stagione turistica e crocieristica“.

Il progetto Agorà – ha spiegato l’Assessore Previti – è in assoluta sinergia con quanto programmato nell’ambito del Pon Metro Asse 1 ed è un laboratorio virtuale che leggerà attraverso mappe interattive quanto di magnifico la Città offra ai turisti e ai residenti nell’ottica del patrimonio culturale, enogastronomico, artistico. Noi, entro la fine del mese, renderemo visibile alla cittadinanza questo laboratorio virtuale, partecipato da tutti, che si chiamerà Agorà e grazie alla sinergia con l’Assessore Caruso abbiamo riempito di contenuti straordinari quella che è la nostra offerta, mettendo in rete itinerari mai sfruttati. Finalmente Messina ha una chiave di lettura diversa dal solito che renderà merito al suo patrimonio straordinario fino ad adesso poco conosciuto“.

Ecco le aree interessate al decoro urbano: Passeggiata a Mare; via Vittorio Emanuele e via Garibaldi (Prefettura – piazza Cairoli); piazza Unione Europea, p.zze Cairoli, Duomo e Cavallotti; via Consolato del Mare; Piazza Antonello; via Sant’Agostino; Piazza Basicò (Fontana Falconieri); via Dina e Clarenza; Montalto; Circonvallazione; Cristo Re; Piazza Basicò; via Rocca Guelfonia; via delle Carceri; PalaTracuzzi; Cristo Re; Piazza Cairoli; via Tommaso Cannizzaro; Corso Cavour; Duomo e via I Settembre.

Nel centro storico, l’attenzione ricadrà “nell’area compresa tra la Passeggiata a Mare e Piazza Cairoli, l’illuminazione, la distribuzione di acqua potabile, l’arredo urbano, la pulizia, i mezzi di trasporto e altri servizi al fine di offrire un’accoglienza degna della città-stato di Messina per la nuova stagione turistica e crocieristica“.

 

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su