Home / Politica / Comune / Coronavirus: nuova ordinanza sindacale a Villafranca Tirrena
Coronavirus: nuova ordinanza sindacale a Villafranca Tirrena

Coronavirus: nuova ordinanza sindacale a Villafranca Tirrena

Dopo i numeri ancora in aumento per il Coronavirus, il sindaco di Villafranca Tirrena, Matteo De Marco, ha deciso di mettere in vigore ulteriori restrizioni per fermare la diffusione dei contagi. Ecco il testo della nuova ordinanza, in vigore dal giorno 25 marzo 2020 fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriori proroghe.

«Fino al 3 aprile 2020 tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, a eccezione di farmacie di turno ed edicole, resteranno chiusi la domenica. Si potrà uscire una sola volta al giorno per gli acquisti essenziali, a eccezione dei farmaci.
Apertura e chiusura come di seguito si specificano:

Ipermercati, supermercati, discount alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari, punti vendita di generi alimentari, titolari delle autorizzazioni per l’esercizio del commercio ambulante sul suolo pubblico, itinerante e a posto fisso, e su area pubblica, chiusura totale nella giornata di Domenica e festivi;

Attività non alimentari, con espressa esclusione delle attività disciplinate dai regolamenti sovracomunali quali sono le grandi strutture di vendita, apertura alle ore 8:00 e chiusura alle ore 14:00 dal Lunedì al Sabato, con chiusura totale nella giornata di Domenica e festivi.

Tutte le attività che garantiscono un servizio di pronto intervento, non derogabile e che contribuisce al mantenimento dei servizi essenziali, sono tenute a garantire la reperibilità dandone comunicazione all’utenza mediante avviso da affiggere all’ingresso dell’attività e/o attraverso la comunicazione dei social media;

Il servizio di consegna a domicilio, che deve essere esercitato nel rispetto delle condizioni igienico sanitarie previste dalla normativa vigente tanto per il confezionamento che per il trasporto, deve cessare entro le ore 22:00 ed è ammesso dal Lunedì al Sabato, quindi con chiusura totale di Domenica e festivi; i soggetti impegnati nel detto servizio devono essere
dotati dal datore di lavoro di tutti i Dispositivi di Protezione Individuale atti a mitigare al massimo i rischi di eventuale contagio da COVID 19;

Tutte le prestazioni sanitarie erogate dalle strutture convenzionate con il S.S.N. siano limitate alle attività classificate come Urgenti (U) e Brevi (B), nonché a quelle per i pazienti oncologici e comunque indifferibili, conformemente alle prescrizioni dettate dall’Assessorato Regionale della Salute con Circolare prot. n. 14268 dell’11/3/2020, fatte salve eventuali modifiche;

gli esercizi per i quali è consentita l’apertura, nei cui locali si svolgono attività miste (ad esempio tabacchi ed edicole) sono autorizzati a svolgere esclusivamente le attività consentite dal D.P.C.M. 11 marzo 2020, e hanno l’obbligo della sospensione immediata di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in denaro (a titolo esemplificativo e non esaustivo new slot, gratta e vinci, lotto, 10 e lotto, etc.);

divieto assoluto su tutto il territorio comunale di passeggio e/o attività sportiva in luogo pubblico, non rientrante tra gli spostamenti per ragioni di lavoro, di salute o di necessità prescritte dai D.P.C.M. emanati per l’emergenza coronavirus, e non rispondente a comprovate e non rinviabili esigenze primarie di cui alla Circolare del Ministero dell’Interno n. 15350/117(2)/ Uff. I II Prot. Civile del 12.03.2020;

l’interdizione assoluta al litorale marittimo per l’intera estensione del territorio comunale;

la sospensione dei cantieri edili e mobili pubblici e privati, con l’eccezione dei lavori urgenti finalizzati all’eliminazione di pericoli per la pubblica e privata incolumità e/o a garantire la funzionalità degli impianti al servizio delle abitazioni; tutto ciò anche a causa della citata mancanza di idonei dispositivi di protezione;

gli animali domestici possono essere portati a passeggio esclusivamente per l’espletamento dei bisogni fisiologici ed entro un raggio di 100 metri di distanza dalla abitazione del proprietario;

Evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio del Comune di Villafranca Tirrena, nonché all’interno del territorio del Comune di Villafranca Tirrena che non sia motivato da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E’ comunque consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Gli ipermercati, supermercati, discount alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari, punti vendita di generi alimentari, titolari delle autorizzazioni per l’esercizio del commercio ambulante sul suolo pubblico, itinerante e a posto fisso, e su area pubblica, a prevedere l’apertura alle ore 8:00 e la chiusura alle ore 18:00 dal Lunedì al Sabato.

Tutte le agenzie e gli esercenti i servizi di trasporto e corrieri che operano nell’ambito della piccola distribuzione e consegna merci che sono attivi territorio comunale ad osservare gli orari sopra indicati per le attività alimentari. (dal Lunedi al Sabato dalle ore 08:00 alle ore 18:00). Le attività produttive e gli studi professionali ad attenersi alle disposizioni di cui al DPCM 11 marzo art 1 n. 7 e ad osservare gli orari sopra indicati per le attività non alimentari; (dal Lunedi al Sabato dalle ore 08:00 alle ore 14:00). Le Edicole ed i Tabacchi ad osservare la chiusura giornaliera alle ore 18:00.

Rimangano escluse dalla presente ordinanza le farmacie e parafarmacie e che la presente ordinanza.

Che per quanto non espressamente disposto nella presente ordinanza, restano ferme le disposizioni di cui al DPCM 8 marzo 2020, come richiamate dal DPCM del 9 marzo 2020, e del DPCM 11 marzo 2020, nonchè la mancata inosservanza comporterà le conseguenze sanzionatorie previste dall’art. 650 del Codice Penale se il fatto non costituisce reato più grave. Che le violazioni della presente ordinanza, fatte salve le sanzioni, anche penali, previste dalla normativa statale e/o regionale, saranno punite con l’applicazione della Sanzione Amministrativa Pecuniaria compresa tra il minimo edittale di € 25,00 ed il massimo di € 500,00 stabilendo il pagamento in misura ridotta di € 450,00 ai sensi dell’art. 7 bis del D. Lgs. 267/2000, oltre la sospensione dell’attività per il periodo di durata della presente ordinanza nel rispetto della vigente normativa di settore.

La presente ordinanza entra in vigore dal giorno 25 marzo 2020 ed avrà durata fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriori proroghe. Che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R della Sezione Sicilia entro 60 giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione.»

È stato istituito il “servizio di controllo del territorio comunale” grazie al Gruppo Comunale di Protezione Civile ed all’Ass. Drone in Sud, che metterà a disposizione i propri Droni per garantire una maggiore sorveglianza del territorio.

Il servizio si svolgerà nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di privacy e di sicurezza del volo emanate dall’Enac. Il servizio di controllo del territorio con i droni, servirà a garantire il rispetto delle regole nell’interesse della tutela della salute di tutti.

Il servizio verificherà in modo particolare il limite d’uscita di una volta al giorno e gli eventuali ingressi non autorizzati sul Territorio Comunale. Le immagini e le eventuali contestazioni saranno gestite dal Corpo di Polizia Municipale nel rispetto della privacy e delle norme in materia.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su