Home / Cultura / Coronavirus, MiBACT: domenica 29 marzo “ArT you ready?”, il flashmob del patrimonio culturale italiano
Coronavirus, MiBACT: domenica 29 marzo “ArT you ready?”, il flashmob del patrimonio culturale italiano

Coronavirus, MiBACT: domenica 29 marzo “ArT you ready?”, il flashmob del patrimonio culturale italiano

Il Ministero per i beni e per le attività culturali e per il turismo coinvolgerà domenica 29 marzo gli igers italiani che in questi anni hanno partecipato alle call promosse da diversi istituti statali in un grande evento digitale su Instagram.

Con gli hashtag #artyouready e #emptymuseum, le comunità igers, gli influencer, ma anche tutti i fotografi professionisti o amatoriali e, naturalmente i visitatori di tutte le generazioni, sono invitati a pubblicare per l’intera giornata le foto realizzate all’interno di musei, parchi archeologici, biblioteche e archivi d’Italia, dando preferenza a quelle prive di persone.

Immagini prima inconsuete come quelle dei luoghi della cultura deserti, protagoniste in tutto il mondo dei popolari eventi social noti come #emptymuseum, sono oggi drammaticamente attuali in questa difficile circostanza, e servono a ricordare che il patrimonio culturale, sebbene momentaneamente chiuso al pubblico, è vivo e rappresenta l’anima pulsante della nostra identità. Un vero e proprio flashmob fotografico, che durerà un’intera giornata.

Che si tratti di andare a ripescare le foto nella galleria del proprio smartphone, di aprire i cassetti e sfogliare album fotografici di tanti anni fa o di rifotografare vecchie immagini in bianco e nero, la giornata su Instagram sarà un modo per raccogliere e condividere sul web la bellezza e l’unicità del patrimonio culturale italiano e mostrarla al mondo intero. ArT you ready?

Una visita esclusiva agli Horrea Epagathiana nel parco archeologico di Ostia Antica in compagnia del direttore Maria Rosaria Barbera è disponibile sul canale YouTube del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

https://www.youtube.com/watch?v=B9hyQoQGrAw.

Pubblicato con l’hashtag #iorestoacasa il video ripercorre gli ambienti di uno dei più interessanti e meglio conservati edifici commerciali e di stoccaggio delle merci, un antico magazzino dove venivano conservate e distribuite le derrate alimentari necessarie al mantenimento della popolazione dell’Urbe che al suo apogeo nel II secolo d.C. raggiungeva il milione di abitanti. Uno spazio che coniuga al meglio le esigenze organizzative tipiche della praticità del mondo romano con la capacità e la volontà decorativa, destinato a divenire grazie ai lavori che lo interesseranno a breve un museo della tecnica edilizia romana e dei commerci transmarini del mondo antico.

In questo periodo in cui musei, parchi archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema sono chiusi a casa dell’emergenza coronavirus, il Mibact, attraverso un impegno corale di tutti i propri istituti, mostra così non solo ciò che è abitualmente accessibile al pubblico, ma anche il dietro le quinte dei beni culturali con le numerose professionalità che si occupano di conservazione, tutela, valorizzazione. Attraverso il sito e i propri profili social facebook, instagram e twitter il Ministero rilancia le numerose iniziative digitali in atto.

Sulla pagina La cultura non si ferma del sito https://www.beniculturali.it/laculturanonsiferma,

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su