Home / Cultura / A tavola con gusto, io resto a casa: cosa cucino oggi?
A tavola con gusto, io resto a casa: cosa cucino oggi?

A tavola con gusto, io resto a casa: cosa cucino oggi?

Restare a casa vuol dire salvare delle vite e aiutare chi è in prima linea a combattere contro il covid-19. È un sacrificio necessario per il bene di tutti. Nonostante le restrizioni è fondamentale restare attivi: fare attività fisica fa bene al corpo e alla mente. E non solo…. restare a casa può essere una buona occasione per dilettarsi in cucina, imparare nuove ricette, preparare qualcosa di particolare e gustoso.

Oggi Giacoma Iacono di Villafranca Tirrena resta a casa con noi, ma con dolcezza … “Gigi con vino cotto e cannella” sono dolci fritti molto semplici delle tradizione contadina delle Isole Eolie. Deliziosi dolcetti, nella versione al forno, che la nostra Giacoma ha glassato con vino bianco cotto ed una generosa spolverata di cannella in polvere. In mancanza di vino cotto è possibile guarnire con cioccolato tipo pignolata. Scopriamo la ricetta…

Ingredienti:

1 kg di Farina 00
200 gr di zucchero o zucchero di canna
250 gr di strutto
4 tuorli d’uovo
1 bustina di lievito pane degli angeli
1 bicchiere di vino cotto bianco
Cannella in polvere q. b.

Preparazione:

Impastare su di una spianatoia la farina, setacciata, con lo zucchero, il sale, lo strutto tagliato a pezzetti e i tuorli d’uovo, fino a ottenere una pasta morbida e omogenea. Lasciare riposare per circa 15 minuti.

Trascorso questo tempo, stendere l’impasto su di una spianatoia formando dei filoncini. Quindi tagliare i bastoncini in tocchetti lunghi. Su una teglia con carta da forno infornare a 180 gradi per 20 minuti circa.
Scaldare in un tegame il vino cotto, mescolare con lo zucchero per un paio di muniti e immergere i gigi. Terminata questa operazione, trasferire i deliziosi dolcetti su un piatto da portata e cospargerli di cannella in polvere.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su