Home / Politica / Comune / Coronavirus Messina, Schepis: “Provvedimenti urgenti per tutelare i nostri cittadini”
Coronavirus Messina, Schepis: “Provvedimenti urgenti per tutelare i nostri cittadini”

Coronavirus Messina, Schepis: “Provvedimenti urgenti per tutelare i nostri cittadini”

Da quasi un mese anche Messina è alle prese con la terribile epidemia causata dal Covid-19 e la grave emergenza sanitaria, che ne è derivata, ha portato all’elaborazione di nuove regole, formulate attraverso provvedimenti (DPCM, ordinanze del presidente della Regione Siciliana e del Sindaco di Messina) che, di fatto, hanno creato stili di vita quotidiani obbligati e restrittivi sia dal punto di vista lavorativo che sociale ed economico. 

Questa delicata fase emergenziale ha portato ad una situazione sempre meno sostenibile per le famiglie messinesi che – afferma il consigliere comunale Giuseppe Schepis – si trovano a dover affrontare disagi sia nel reperimento di beni e servizi indispensabili, sia riguardo la disponibilità economica di acquisto dei predetti beni“. 

A questo proposito il consigliere, con una lettera aperta, sottopone all’attenzione dell’amministrazione attiva e del Consiglio comunale una serie di proposte utili fronteggiare l’emergenza, nel tentativo di salvaguardare le fasce più deboli della popolazione.

Tre le iniziative suggerite da Schepis, che è possibile visionare anche nella pagina social dello stesso consigliere. Intanto, l’iniziativa #RichiediMe, ossia una piattaforma informatica per la gestione delle richieste di derrate alimentari e di beni essenziali, un sistema centralizzato per richiedere sostegno economico, il più adeguato possibile, per andare incontro ai bisogni del singolo componente del nucleo familiare. Basterà compilare un form online per ottenere un buono pasto, una market card, o anche la somministrazione diretta di pasti caldi.

E, poi, l’iniziativa #SpesaComune: una lista spesa online con servizio a domicilio che prevede l’attivazione di un sistema telematico sul sito istituzionale del comune di Messina, attraverso un software gestionale grazie al quale creare la propria lista e riempire virtualmente il carrello della spesa, acquistando direttamente i prodotti dalle attività, convenzionate con il comune di Messina e predisposte alla vendita di beni di prima necessità. 

E, ancora, l’iniziativa #Wi4ME: servizio di connessione gratuito alla banda larga per nuclei familiari con studenti dai 6 ai 26 anni per persone con disabilità. La proposta si articola per garantire l’accessibilità alla didattica a distanza a tutti gli studenti che devono completare il loro anno di istruzione-formazione 2019-2020 in “modalità didattica-formativa a distanza”, comprendendo anche, tra questi, soggetti coloro che presentano delle forme di disabilità. 

Tutte queste iniziative sono ancora in fase di elaborazione – precisa il consigliere Schepis – e andranno messe a confronto con le proposte elaborate dagli altri consiglieri, in un ottica di assoluta cooperazione, per mettere in campo un pacchetto di misure locali che riescano a soddisfare buona parte delle esigenze e dei bisogni elementari dei nostri concittadini“.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su