Home / Cronaca / Sant’Agata di Militello: controlli dei Carabinieri nel fine settimana, 3 persone arrestate
Sant’Agata di Militello: controlli dei Carabinieri nel fine settimana, 3 persone arrestate

Sant’Agata di Militello: controlli dei Carabinieri nel fine settimana, 3 persone arrestate

Nel corso di alcuni servizi di controllo del territorio espletati nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello hanno arrestato tre persone.

Nel primo pomeriggio di venerdì i carabinieri della Stazione di Naso hanno arrestato, in flagranza di reato, G.A. di 67 anni di Naso, ritenuto responsabile di “furto aggravato di energia elettrica”.

I militari dell’Arma hanno riscontrato che l’abitazione del 67enne era alimentata attraverso dei cavi elettrici collegati all’illuminazione pubblica. L’illecito utilizzo della corrente elettrica è stato verificato dai tecnici della società di fornitura dell’energia elettrica che procedevano alle verifiche sui luoghi.

Il proprietario dell’abitazione è stato quindi arrestato per “furto di energia elettrica” e dopo le formalità di rito, accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Patti, in attesa del rito direttissimo.

Sempre venerdì 15 maggio, i carabinieri della Stazione di Galati Mamertino, hanno eseguito un ordine di esecuzione di pena detentiva domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica di Patti, nei confronti di A.G. 51enne del luogo, poiché condannato in via definitiva per il reato di “furto aggravato” commesso in Alcara lì Fusi nell’anno 2017.

Sabato mattina, i militari della Stazione di Sant’Agata di Militello hanno arrestato C.B. 54enne, originario di Mistretta, ma domiciliato a Capo d’Orlando per “furto aggravato” di derrate alimentari all’interno di un esercizio commerciale di Sant’Agata di Militello. L’interessato è stato sorpreso dal personale addetto alla vendita, mentre nascondeva le derrate alimentari asportate, all’interno del giubbotto che indossava.

Allertati i Carabinieri che intervenivano ed arrestavano l’uomo, che su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Torna su